DESENZANO – Bilanci, il sindaco punta sulla tutela dei servizi sociali

0

Dopo dieci mesi dalle elezioni e dunque dall’insediamento, il sindaco di Desenzano del Garda Rosa Leso ha fatto un primo bilancio, analizzando i progetti in essere e gli obiettivi di lunga durata. Lo ha fatto ai microfoni di Temporadio iniziando dal tema della sicurezza stradale: ha spiegato che in centro storico esiste già una zona con i 30 km/h come limite massimo, limite che sarà esteso ad altri luoghi della cittadina. Ha aggiunto che il Comune parteciperà anche ad altre iniziative tese a valorizzare la sicurezza stradale. Con l’Asl, parteciperà a “Camminare allunga la vita”, un evento volto a sensibilizzare le persone e ad invitarle a muoversi, abbandonando le auto almeno quando è possibile. Poi il Comune celebrerà i 10 anni del Pedibus.

Desenzano Rosa Leso
Il sindaco Rosa Leso

La prima cittadina della capitale del Garda, dopo il tema sicurezza, ha analizzato la situazione generale in cui si trova il Comune per spiegare la delicatezza del momento: nonostante tagli e vincoli, ha tuttavia rinnovato la sua volontà di garantire e tutelare i servizi sociali, che non subiranno alcuna restrizione. Le criticità e i disagi a livello sociale continuano a crescere ed il Comune si è già mosso nella direzione di offrire sostegno alle famiglie in difficoltà. Come ha spiegato Rosa Leso è stata abbassata l’Imu, riconsiderata l’Irpef e sono state promosse iniziative di sostegno per le fasce più deboli della popolazione. Dove si trovano i fondi per garantire i servizi sociali? Il sindaco ha spiegato che possono essere trovati negli oneri di urbanizzazione, sebbene sia un po’ calati, anche perché l’amministrazione Leso ha fermato la cementificazione del territorio.

In conclusione, il sindaco ha ricordato che il Comune di Desenzano del Garda ha aderito al consorzio ‘Lago di Garda Lombardia’ per promuovere la cittadina dal punto di vista turistico, soprattutto nella stagione invernale. Ha poi ribadito il massimo impegno per lavorare compiutamente nel bene e nell’interesse comune dei cittadini.