ARCO (TN) – Al via “Fare insieme: donne, lavoro e convivenza”

0

Per partecipare è sufficiente presentarsi al primo incontro, domani, giovedì 9 maggio, dalle ore 9.30 alle ore 11.30 all’auditorium di Palazzo dei Panni: si tratta del progetto “Fare insieme: donne, lavoro e convivenza”, un percorso di conoscenza e di formazione alla cultura e alle regole del lavoro dedicato a donne locali e immigrate.

Fareinsieme_2Il progetto vuole valorizzare le capacità di Trentine e nuove Trentine residenti ad Arco, nell’ottica di un inserimento occupazionale in sintonia con le reali esigenze del territorio. Il progetto – che si concluderà nel mese di novembre 2013 – ha il sostegno del Comune di Arco, del Cinformi dell’assessorato provinciale alla Solidarietà internazionale e alla Convivenza, e della Consigliera di Parità, in collaborazione con la Comunità Alto Garda e Ledro, la cooperativa sociale Le Farfalle, la cooperativa sociale Arcobaleno e il Centro di ascolto e solidarietà Caritas.

L’iniziativa prende spunto da analoghe esperienze condotte in Val di Non, in Valsugana e in Val di Ledro e mira a favorire la partecipazione sociale, culturale e lavorativa delle donne autoctone in cerca di nuova occupazione e delle donne di origine immigrata interessate ad inserirsi nel mercato del lavoro. Ciò nella convinzione che il miglioramento del benessere della donna, attraverso la promozione delle pari opportunità di genere, significa miglioramento del benessere dell’intera comunità.

Il percorso si rivolge a un gruppo di circa 15 donne che risiedono nel Comune di Arco, interessate in particolare a compiere un cammino di conoscenza e di formazione rispetto ai temi della cittadinanza attiva e della cultura del lavoro come strumenti indispensabili per avviare un progetto di vita e occupazionale concreto e realizzabile. Attraverso il coinvolgimento attivo delle protagoniste, sarà possibile comprendere i loro interessi, le loro richieste e soprattutto le loro capacità e competenze. Le partecipanti apprenderanno fra l’altro nozioni di cucina trentina, economia domestica, raccolta differenziata, sartoria, regole del mondo del lavoro, lingua italiana e cultura locale (per le donne di origine immigrata).

Sono previsti anche momenti di simulazione di attività lavorative per favorire un apprendimento “basato sul fare”. Le donne partecipanti avranno modo, infatti, di partecipare sia a momenti condivisi di formazione generale sia a momenti di formazione specifica sulla base delle opportunità offerte dal mercato del lavoro locale.

Informazioni si possono ottenere all’Ufficio Politiche della socialità del Comune di Arco, telefono: 0464 583607; e-mail.