PADERNELLO – Stagione meteo, parte già il restauro sul ponte di San Vigilo

0

Sono passati solo 5 anni da quando lo scultore di fama internazionale Giuliano Mauri ha costruito il famoso ponte di San Vigilo a Padernello, e già l’opera necessita di un restauro.

Ponte padernelloUmidità, nebbia, calura estiva e soprattutto la neve di quest’inverno hanno provocato la caduta di alcuni tratti della volta lignea, ricoperta di vegetazione spontanea della costruzione. Da alcuni giorni, la Fondazione Nymphe, che aveva commissionato l’opera ha iniziato i lavori di recupero, dopo essersi munita dello stesso materiale che l’artista ormai deceduto utilizzava.

I lavori erano necessari perché come hanno dichiarato molti “sarebbe stato un delitto non recuperare quella meraviglia di idea, quell’opera più unica che rara, che viene visitata da oltre 10mila turisti all’anno”.

L’opera di Mauri gode infatti di fama internazionale, grazie alle sue originalissime architetture naturali che gli hanno fatto guadagnare un posto d’onore alla Biennale di Venezia nel 1976 e alla Triennale di Milano del 1992, così come alla Biennale di Penne nel 1994. Mauri operava con rami e tronchi di legno, con i quali sapeva realizzare edifici fantasiosi ma quasi reali. La sua opera più nota, completata postuma è la Cattedrale Vegetale del 2010 per Arte Sella.