PUEGNAGO – L’azienda di Comincioli investe sulle bollicine

0

L’agricola Comincioli di Puegnago si configura come una piccola realtà a conduzione familiare che è stata consacrata, nel 2013, fra i sette migliori produttori del mondo dalla guida Flos Olei, raggiungendo un punteggio di 98 su 100. Produttrice principalmente di olio extravergine, ha annunciato che quest’anno amplierà la propria proposta all’enologia.

Puegnago2Entro la fine dell’anno, infatti, debutterà sul mercato delle bollicine con un metodo innovativo ed autoctono al 100%. Grazie al lavoro di enotecnici esperti l’azienda ha portato avanti un progetto risalente al 2007, con l’obiettivo di mantenere il più possibile i caratteri fruttati dell’uva in equilibrio con i tannini. Ha proceduto quindi alla rivisitazione delle vinificazioni, adottando metodologie che hanno consentito l’abbattimento del contatto con l’aria tramite l’utilizzo dell’azoto, oltre alla riduzione di almeno due terzi del livello dei solfiti.

Da tale lavoro sono nate le nuove etichette: il Groppello Zephiro, il Chiaretto Diamante e il Riviera, tipico uvaggio del territorio rivisitato in chiave moderna. Le novità hanno interessato anche il packaging, dalle bottiglie ai cartoni fino all’adozione di uno specifico tappo in grado di garantire la totale assenza di ogni forma di interazione col mondo esterno.
Il progetto ha comportato per l’azienda un investimento di circa 300mila euro: per Gianfranco Comincioli la sfida è aperta.