MANERBA – Gran finale per ‘Arte in Corte Festival’ con eventi speciali

0

La rassegna ‘Arte in Corte Festival’ è giunta al suo epilogo e per la giornata di chiusura si è pensato a qualcosa di speciale. Domani, sabato 4 maggio, alle ore 15 sarà la volta di ‘Living & Living art’, una mostra dello scultore Giuseppe Lorenzi. Designer e artista della ceramica, vive e lavora in provincia di Bergamo. Crea opere in ceramica sperimentale fatte di progetti, passione, mani e argilla; per alcune multinazionali d’interior progetta e realizza sculture ceramiche che fa vivere come oggetti d’arredo e punti di luce.

Manerba Papi
Il libro ‘I primi tornano a nuoto’ di Giacomo Papi

Alle 16.30 Mauro Moretti offrirà la possibilità di ‘Vedere la musica’: abituati ormai a essere circondati dalla musica al punto però di non fermarsi più ad ascoltarla come meriterebbe, ecco un ascolto fatto con gli occhi… La volontà di creare tra Mauro e chi guarda un momento unico ed irripetibile, lasciando agli spettatori un ricordo unico.

Alle ore 18, ci sarà un incontro letterario dal titolo ‘I primi tornano a nuoto’, di Giacomo Papi. Quest’ultimo nella sua opera racconta un mondo dove nascere diventa un crimine. E reinventa con grande originalità uno dei luoghi più fecondi del nostro immaginario, quello del ritorno dei morti, in cui ogni epoca ha proiettato paure e desideri inconfessati. Modera l’incontro Silvia Franceschi. Giacomo Papi (Milano, 1968) ha pubblicato ‘Era una notte buia e tempestosa’ (Baldini & Castoldi, 1993), ‘Papà’ (Pratiche, 2002), ‘Accusare’ (Isbn, 2004),’ I primi tornarono a nuoto’ (Einaudi, 2012). Scrive su ‘D di Repubblica’ e lavora a ‘Che tempo che fa’.

Allre ore 21.30 si chiuderà con un concerto jazz, ‘Camilla Battaglia Hammond Project’. Nata a Milano nel 1990, Camilla si avvicina al mondo della musica jazz sin da bambina indotta dall’esempio dei genitori, conclamati jazzisti, la cantante Tiziana Ghiglioni ed il pianista Stefano Battaglia. Seppur giovanissima è già considerata una delle più promettenti vocal jazz italiane. Chiude AiC Festival 2013 presentandosi nella formazione trio con Niccolò Cattaneo hammond e Antonio Fusco a batteria e percussioni.