CEVO e SAVIORE – Superstrada: arrivati i cartelli stradali sul nuovo tronco

0

Si è conclusa la polemica tra i Comuni di Cevo e Saviore da un lato e i vertici dell’Anas dall’altro: i sindaci dei due Comuni, Silvio Citroni e Alberto Tosa, si sono infatti detti soddisfatti dell’apposizione, ai capi opposti del nuovo tronco della superstrada statale 42 Capo di Ponte – Berzo Demo, delle indicazioni stradali per il loro paesi che l’azienda responsabile della viabilità nazionale, l’Anas, si era dimenticata di apporre prima dell’apertura del tratto lo scorso 6 febbraio.

V cartelli stradaliA rimediare all’omissione sono stati proprio i primi cittadini dei due Comuni interessati, a spese dell’Unione dei Comuni della quale le due realtà urbane fanno parte. I vertici milanesi dell’Anas, dinanzi alle polemiche sollevate, avevano diffidato i due sindaci dal portare avanti l’iniziativa: il Codice della Strada, infatti, prevede che l’apposizione e la manutenzione della segnaletica spetta unicamente agli enti proprietari delle strade. Ma poi tra le parti è stato raggiunto un accordo: la posizione dell’Anas sulla questione è cambiata ed ha concesso il via libera ai sindaci per l’acquisto e la posa della cartellonistica. Allo svincolo di Capo di Ponte gli operai comunali hanno quindi apposto, all’altezza della rotonda di Forno Allione, le indicazioni che riportano i toponimi del Comune di Cevo e di Saviore. Il Musil, cioè il Museo dell’energia idroelettrica di Cedegolo, ne ha approfittato per far installare la segnaletica marrone che indica la direzione per raggiungere la struttura espositiva dedicata alla storia dell’industria.