BRESCIA – FN punta alla Loggia con una campagna low cost

0

Entrando nel vivo della campagna elettorale, i candidati sindaci per la Loggia 2013 si sono affaccendati nel dimostrare la loro “sobrietà” nelle spese, facendo a gara tra di loro per chi potrà meritarsi una presenza sul podio del “rigore finanziario”. Abbiamo assistito infatti – si legge in una nota diffusa da Forza Nuova – a un’asta di cifre tirate al ribasso, alternata a lacrime di coccodrillo a causa dei finanziamenti ridotti da parte dei partiti di riferimento.

Forza NuovaIn merito alla questione, anche Pierantonio Penocchio, candidato sindaco per Forza Nuova, ha voluto far sentire la sua voce. “La nostra lista sosterrà la campagna elettorale con un budget di 1.000 euro come dichiarato nel nostro preventivo di spesa; ovvero all’incirca quanto già speso per le elezioni comunali a cui abbiamo partecipato nel 2008”. Ha continuato “Tony” Penocchio. “Gli unici a perseguire una campagna diretta e sobria siamo noi, che svolgiamo la nostra propaganda per 5 anni tramite la sola buona volontà e disponibilità dei nostri militanti.

Per trovare una conferma basti dare un’occhiata ai mercati cittadini, in questo periodo affollati da banchetti politici di ogni genere, ma dallo scorso settembre a questa parte presidiati solamente dalla nostra formazione”. E dalla sede cittadina di via Benedetto Croce, l’ex lavoratore dalla MAC precisa. “La nostra attività vive completamente di autofinanziamento e offerte libere: gli studenti e i lavoratori che militano nel movimento sostengono le spese di affitto e materiale cartaceo di tasca propria, senza finanziamenti pubblici o esterni a cui dover rendere conto.

I cittadini bresciani potranno quindi trovare i candidati di Forza Nuova (il sottoscritto compreso) nella nostra città tutto l’anno – e in questo periodo in particolare – a svolgere banchetti, volantinaggi e cassettinaggi in prima persona. Gli altri, quelli “sobri” – termina la nota – li potremo ammirare dal basso verso l’alto sui manifesti pubblicitari megalomani, oppure sulla fiancata degli autobus in corsa. Ma bisogna affrettarsi: la loro comparsa durerà solamente un mese scarso”.