GARDONE RIVIERA – Mega complesso di lusso sul lago: la gente protesta

0

Il cemento continua a minacciare il Garda. Questa volta siamo a Gardone Riviera, Comune noto in tutto il mondo perché lì si trova la residenza del Poeta Vate, Gabriele d’Annunzio.

Gardone riviera
Uno scorcio di Gardone Riviera

Continua a far discutere la lottizzazione della zona panoramica, che sale verso San Michele e che si estende tra l’Istituto professionale alberghiero Caterina de’ Medici e, appunto, la strada di San Michele: in modo particolare, l’azienda incaricata del compito di realizzare in quel territorio un complesso di lusso di 78mila metri quadrati, la società Eden srl di Bolzano, ha chiesto di poter estendere il cantiere su un’area agricola di salvaguardia. Quello realizzato, ha promesso, sarà il resort più lussuoso del lago di Garda. Progettato dagli architetti Matteo Thun, David Chipperfield e Richard Meier, il resort verrà pronto per il 2014. Ma a preoccupare e a far scattare la polemica sono le sue dimensioni.

La precedente amministrazione comunale, guidata da Alessandro Bazzani, era riuscita a ridimensionare l’intervento, facendo calare i metri cubi da 40mila a 21mila. Ma ora la società costruttrice ha fatto sentire la sua voce in Municipio: in particolare, vorrebbe spostare 5mila metri cubi su un’area agricola di salvaguardia, per la quale ha chiesto, in cambio di 800mila euro, di alterarne la destinazione.
Le minoranze annunciano battaglia: Sara Rita Flora in Porretti, la capogruppo della lista ‘Insieme’, ha spiegato che il Pgt non consente spostamenti di volumetrie. E di certo non è auspicabile il rilascio di un nuovo permesso, che andrebbe a deturpare un’altra collina distruggendo una zona naturale di alto pregio. Del caso è stata informata la Soprintendenza.