SIRMIONE – Grotte di Catullo: troppo basso il rendimento

2

L’affidamento delle Grotte di Catullo ai Comuni è troppo oneroso, tant’è che la vendita dei biglietti, il cui costo è fermo a 4 euro da diversi anni ed è determinato dal Ministero dei Beni Culturali, ha fruttato solo 467mila euro.

Sirmione grotte catulloNonostante l’inflazione e le attività volte a recuperare e migliorare la struttura il prezzo del biglietto di ingresso non è cresciuto. Non solo: il 42% dei visitatori lo scorso anno è entrato gratis, con la conseguenza di un mancato introito per il Comune di ben 166mila euro. Lo scorso anno, sebbene le incisioni rupestri di Capo si Ponte siano tra i siti dell’Unesco più importanti d’Europa, le Grotte di Catullo hanno registrato un numero maggiore di visitatori. Le difficoltà, tuttavia, non mancano, come ha ammesso Raffaella Poggiani Keller, che ricopre anche il ruolo di Sovrintendente per i Beni archeologici della Lombardia.

In modo particolare, il principale problema deriva dal fatto che l’introito generato dai biglietti non è tale da riuscire a coprire le spese di manutenzione, del personale e quelle di restauro. Incrementare i flussi turistici sarebbe una possibile soluzione, come suggerito da Tiziana Cittadini, la direttrice della Riserva regionale Incisioni Rupestri di Ceto, visto che anche i siti rupestri della Valcamonica, in quanto ad introiti, non se la passano meglio.

Sotto accusa finiscono i Comuni, considerati responsabili dei costi, forse eccessivi, di gestione: a Sirmione, in realtà, qualche anno fa s’era fatta strada l’idea di affidare ai privati la gestione delle Grotte di Catullo e del Castello, ma il progetto non era andato in porto perché i costi di affidamento erano troppo alti.

2 Commenti

  1. E’ anche vero che, arrivi a sirmione,cerchi un parcheggio e se lo trovi e’ carissimo,neanche fossimo a portofino! poi arrivi alle grotte di catullo e….sorpresa: sono chiuse! perche’ non ci sono i soldi per pagare gli straordinari alla domenica! poi non lamentatevi che non ci torno piu’!!!

    • Credo che sia un po’ un circolo vizioso, dal quale il Comune di Sirmione dovrebbe cercare uscire. Sarebbero molteplici le soluzioni da poter prendere in considerazione, tant’è che tempo fa si parlava anche dell’affidamento delle Grotte a soggetti privati. Vedremo come si evolve la situazione, sperando in meglio.
      La ringrazio per il commento. Continui a leggerci!

Comments are closed.