SEBINO – Chiazza nel Lago: la Procura ha aperto un’indagine

0

La chiazza comparsa nel Lago d’Iseo fa ancora discutere.

Si attendono gli esiti degli esami effettuati dall’Arpa, al momento non sembra trattarsi di alghe o un malfunzionamento dello scarico della fogna.AYDDOXVCAEWPYW0CAO6522NCA3SFP21CACGN69QCAPQMDB7CATEZXN7CAMKB0O3CAQ7WJKZCAGXOZ4YCA5MGAMNCAGICWQCCATBVZ93CAM99ZFWCALSY9F7CAXOFY1OCA13Y250CAWO70DG1

Nel frattempo la Procura di Brescia vuole fare chiarezza sulla situazione, ha infatti sentiti Dario Balotta, presidente di Legambiente, come persona informata sui fatti.
Proprio lui ha inviato le fotografie ai giornali per mostrare la macchia che ha coperto il lago.

In procura sono state ascoltate anche le testimonianza dei pescatori e dei residenti.

Ora, grazie al vento e alla pioggia abbondante di questi giorni la macchia sembra essere sparita, o comunque il vento deve averla spinta nei canali.

Al momento non resta che attendere i risultati dall’Arpa, per capire meglio la situazione e dare una motivazione alla chiazza nel Sebino.