PROVAGLIO ISEO – 25 aprile: programma della Festa della Liberazione

0

L’Anniversario della Liberazione viene festeggiato in Italia il 25 aprile di ogni anno per ricordare un evento fondamentale per la storia patria: la fine dell’occupazione nazifascista, al termine della seconda guerra mondiale.

Convenzionalmente si scelse questa data, perché il 25 aprile 1945 fu il giorno della liberazione di Milano e Torino.    CAXZKO05CA1CVY59CA869U02CAZ72Y1ACA53JQE5CAKAL5KECALMGMBBCAGKGGQKCAR3348SCATVROEBCA6RVEYMCARR43BOCAQGPOSKCALPRO49CAPFNOIECA5QW3LFCAZSDQ7DCA6OLTRI
Dal 1946 è considerata Festa Nazionale, fu poi la Legge n. 260 del 27 maggio 1949 (“Disposizioni in materia di ricorrenze festive”) a rendere definitiva la festa della Liberazione.

Anche a Provaglio l’Amministrazione Comunale, ritenendo doveroso ricordare gli uomini e le donne di tutte le età che sono morti allora per garantire diritti democratici dei quali tutti noi oggi godiamo e festeggiare quindi questa ricorrenza che  ha segnato una svolta importante per il nostro paese, ha organizzato in collaborazione con la sezione locale dell’”A.N.P.I. Enrico Turla” celebrazioni per la memoria.

La celebrazione ufficiale della Festa di Liberazione, nella giornata di domani, giovedì 25  aprile, prevede durante la mattinata un fitto programma di cerimonie promosse a Provaglio, Provezze e Fantecolo.

A Provaglio è confermato il tradizionale cerimoniale che si apre alle 9.30 con il ritrovo presso il Palazzo Municipale. Il corteo cittadino, accompagnato dal Gruppo Bandistico de “I Musicanti di Provaglio” si recherà in Piazza Don Paolo Raffelli e al Monumento dei Caduti dove verrà deposta la corona di alloro. L’intervento commemorativo sarà tenuto dell’avv. Paolo Lombardi, Presidente dell’A.M.I. di Brescia. Alle ore 11.00 si celebrerà la Messa al Cimitero.

A Provezze il ritrovo è presso la sede degli Alpini alle 9.30. Alle 10.30 ci sarà la celebrazione della Messa nella Chiesa Parrocchiale. Al termine della cerimonia il corteo si recherà al Monumento dei Caduti dove verrà deposta la corona di alloro e si terrà l’intervento commemorativo dell’avv. Paolo Lombardi, Presidente dell’A.M.I. di Brescia

A Fantecolo il ritrovo è alle 9.00 presso la Chiesetta degli Alpini, dove si terranno  gli interventi commemorativi e verrà deposta la corona di alloro.

I festeggiamenti proseguiranno sabato 27 Aprile alle 11.00 con “Il Percorso della Memoria”. Alcuni rappresentanti dell’ A.N.P.I. e dell’Amministrazione Comunale percorreranno con i ragazzi della Scuola Media “Don P. Raffelli” le vie del capoluogo soffermandosi nei luoghi più significativi (Monumento ai Caduti, Piazza don Paolo Raffelli, Cimitero, piazzetta Turla – Zabelli).

“La Festa della Liberazione – afferma il Sindaco Giuseppina Martinelli – sarà anche quest’anno un appuntamento capace di fare incontrare la Storia con la vita di tutti i giorni e, grazie alle numerose iniziative ad esso correlate, un momento per riflettere e per ricordare.”

Da ricordare che sempre il 25 aprile, alle 20.30, presso il Teatro Parrocchiale di Provezze, l’A.N.P.I. sez. Enrico Turla e l’Associazione Culturale Samizdat presenteranno l’incontro dibattito “La liberazione è donna?”.

Francesca Parmigiani, dottoressa di ricerca di diritto Costituzionale e Giorgia Vezzoli, blogger e consulente di comunicazione, dialogheranno con il pubblico sul ruolo assunto dalle donne discese in campo volontariamente con rivendicazioni e aspirazioni inedite, vivendo la Resistenza come primo terreno di sperimentazione del mondo nuovo basato sull’uguaglianza, il rispetto, il merito, fino alle rivendicazioni dei diritti politici, non solo legati al voto, ma anche al diritto di essere elette.

Dal 10 maggio, invece, la galleria di Palazzo Francesconi, sede municipale, ospiterà una mostra documentaria (circa 50 pannelli dimensione 50 X 70  oltre a  libri e lettere) sui fatti relativi alla Prima Guerra Mondiale.

La mostra  sarà inaugurata alla presenza di Emilio Venturini, autore del libro “Educare il fascista”, e resterà esposta fino a domenica 2 giugno, Festa della Repubblica.