GHEDI – Da Washington Caccia F-35 alla base militare italiana

0

Le scelte nell’ambito della difesa di Barack Obama, e la sua svolta (che pare) filonucleare potrebbero avere importanti ripercussioni anche per la base militare italiana di Ghedi.

caccia F-35In particolare i possibili cambiamenti riguardano la dotazione militare della base bresciana, che verrà dotata di caccia F-35. Stando alle notizie rese note dal Guardina sembra infatti che Washington intenda rendere più affidabili e accurati gli ordigni nucleari tattici che si trovano in Europa. Di questi, ben 70 sono in Italia: ad Aviano, in Friuli e altri a Ghedi. Il quotidiano britannico riporta anche l’ammontare della spesa, che si aggirerebbe attorno agli 11 miliardi di dollari, che interesserebbe circa 200 ordigni nucleari B61 che sono in Belgio, Germania, Italia e Turchia, da trasformare in bombe teleguidate da lanciare utilizzando appunto i caccia F-35.

“Si tratta di un aumento significativo del livello di capacità per il dispositivo nucleare degli Usa di base in Europa”, ha detto Hans Kristensen della Federation of Nuclear Scientists al Guardian “e va in direzione opposta rispetto all’impegno preso da Obama nel 2010 di non dispiegare nuove armi nucleari”.

Queste notizie hanno già alimentato i partecipanti alla campagna “Taglia le ali alle armi”, che promossa da varie associazioni pacifiste, si batte contro l’acquisto degli F-35. “Le notizie provenienti dagli Usa confermano che i caccia F-35 avranno capacità nucleari – affermano i partecipanti alla campagna pacifista -Con questo previsto ammodernamento gli ordigni avrebbero la possibilità di essere installati anche sui nuovi cacciabombardieri F-35 di ultima generazione».