MODENA – Il Tennistavolo Brescia sconfitto in trasferta dal Villa d’Oro

0

Nella trasferta di Modena, in casa dell’ormai neo-promossa in Serie “A-1” del Villa d’Oro il Tennistavolo Brescia non riesce a vendicarsi della sconfitta dell’andata per 4-2, subendo lo stesso punteggio dopo tre ore di gran gioco che hanno messo in luce unicamente le qualità del grande ungherese Szilard Gyorgy, ancora una volta capace di battere i suoi avversari modenesi con due bellissime vittorie e quindi MVP della giornata.

Parte male ancora una volta (come all’andata) Nicola Di Fiore che contro Marco Sinigaglia vede dalla sua parte solo il pronostico, ma non il risultato che lo vede sconfitto per 1-3, Nicola non riesce ad imporre il suo gioco, ma soprattutto non riesce a capitalizzare due importantissimi vantaggi iniziali dei primi due set che perde inopinatamente, Sinigaglia blocca sempre le bordate di diritto in topspin di Di Fiore e subisce il nostro alfiere solo nel terzo set quando il pisano in forza al Brescia cambia ritmo, ma è solo un attimo, perché nel quarto set Di Fiore riprende a tirare sassate e Sinigaglia riprende a bloccare tutto, dimostrando grande intelligenza tattica e vincendo meritatamente per tre set a uno.

GYORGY SZILARD 5Nel match successivo splendida partita tra Szilrd Gyorgy e Federico Pavan (una delle giovani promesse della nazionale maschile assoluta del prossimo futuro), due mancini poderosi; Szilly parte male, va sotto 1-7 nel primo set grazie ad un gioco fenomenale del giovane trevigiano in maglia Villa d’Oro, ma non ci sta ed impatta sino al 9-9 grazie a colpi di diritto strepitosi in topspin e di rovescio in schiacciata. Uno spettacolo puro che si protrae per ben cinque set, l’ultimo dei quali vede prevalere Gyorgy per 11-8 grazie ad una maggiore solidità nei momenti cruciali del set e soprattutto grazie ad una grande potenza nei colpi.

Sull’ 1-1 entra in campo Paolo Gusmini contro il figlio d’arte Paolo Bisi (anch’egli giovane promessa nazionale) e mancino anch’egli: non c’è match, come all’andata, Paolino nostro subisce i servizi avversari, ma soprattutto il soffice tocco di Bisi che mette dove vuole ogni palla senza fatica, grazie soprattutto alla tensione subita dal nostro Gusmini che cede cosi per 0-3.

Sul 2-1 per il Modena ritorna in campo il grande Gyorgy contro Sinigaglia: match molto spettacolare dove il modenese cerca di arginare la potenza demoralizzante del nostro ungherese che martella di diritto e di rovescio in ogni parte del tavolo il proprio avversario, un avversario mai domo, ma sicuramente non all’altezza di superare il mancino della Transilvania. Il risultato è 3-0 per Gyorgy!

Sul 2-2 il match che vale il risultato finale: Bisi-Di Fiore. Di Fiore è chiamato a dimostrare tutto il suo valore contro il forte Bisi, ma i primi due set sono senza storia ed entrambi appannaggio del modenese; ma l’orgoglio di Di Fiore riemerge e con grande classe recupera con grande tenacia vincendo sia il terzo che il quarto set, nel quinto si lotta punto a punto sino al 6-6, ma qualche colpo fortunoso di Bisi e sicuramente qualche errore di troppo di Di Fiore suggellano la vittoria del padrone di casa per 11-7, consegnando a Paolo Gusmini l’onere, pressoché impossibile, di tentare la strada del pareggio contro il formidabile Federico Pavan, cosa che infatti non avviene nel match successivo, vista la supremazia schiacciante del giovane avversario che chiudo partita e incontro con un secco 3-0.

Con il Modena meritatamente campione quindi, a sole due giornate dal termine di questo intenso campionato, il Brescia si ritrova comunque a giocare per la gloria di agguantare un secondo posto (inutile comunque ai fini promozione visto che vola in serie A-1 solo la prima classificata) che vale solo per l’orgoglio. Reggio Emilia e Bologna sono le prossime avversarie, ma senza dubbio il rammarico di non aver saputo sfruttare al meglio il proprio grande potenziale nei match decisivi della stagione ha senza dubbio influito negativamente sul resto del campionato che poteva essere senza dubbio di diverso tenore e che invece volge al termine in maniera serena, ma senza grande entusiasmo, nonostante un Gyorgy ammirevole.

Prossimo turno Domenica 5 Maggio prossimo al PalaCopernico alle ore 15.00 per il match contro il Reggio Emilia, squadra che all’andata vinse incredibilmente per 4-2 grazie ad un incredibile exploit di Liu Wenyu.