SAREZZO – Spettacolo al San Faustino per aiutare il centro Ail Brescia

0

Sono numerosi e ambiziosi i progetti sviluppati dall’Ail di Brescia, l’associazione italiana di lotta alle leucemie, linfomi e mielomi, e tra questi c’è un centro di ricerca interdipartimentale Onco ematologico che sarà attivato agli Spedali Civili di Brescia, una struttura voluta e finanziata proprio dall’Ail senza contributi statali, ma solo con le donazioni dei bresciani accantonate negli anni.

Locandina Ail BsIl centro di ricerca sarà un esempio unico in Italia di cooperazione tra professionisti di discipline diverse che condivideranno i loro sforzi per il bene dei pazienti. L’opera, quando sarà terminata con gli ambienti sofisticati, competenze e le eccellenze, sarà uno strumento al servizio della comunità bresciana e non solo.

L’associazione, dopo aver completato la struttura donata all’ospedale, continuerà a seguirla con l’amministrazione del Civile, vigilando sulla tenuta economica e l’eticità dei programmi di ricerca che saranno sviluppati. “Il centro costa 2,7 milioni di euro – dice il presidente dell’Ail di Brescia, Giuseppe Navoni – ma  siamo molto vicini al traguardo e in maggio sarà inaugurato”.

Per aiutare lo sforzo economico che il gruppo ha messo in campo, la compagnia teatrale “Corte dei Miracoli” e l’accademia di danza “Il giglio” di  Villa  Carcina, con il patrocinio del Comune di Sarezzo, propongono lo spettacolo “Un sorriso di colori nel cielo della vita” (ingresso intero 5 euro, ridotto 3 euro) che si terrà domenica 28 aprile alle ore 16 al teatro San Faustino di Sarezzo e il cui ricavato sarà devoluto all’Ail di Brescia.