CASTEL MELLA – Dal 25 aprile quattro giorni della “Sagra del Loertis”

0

A Castel Mella fervono a ritmo sempre più intenso i preparativi per dare vita ad un appuntamento ormai tradizionale come la “Sagra del loertis”, che dal 25 al 28 aprile celebrerà la sua nona edizione.

loertisUna manifestazione che coinvolge non solo l’intera comunità castelmellese, ma anche un numero sempre crescente di persone provenienti da altri paesi della provincia di Brescia. Quattro giornate di incontri e di iniziative di vario genere (spettacoli, momenti culturali, bancarelle di oggettistica) che si amalgamano in una bella festa che, nel rendere omaggio alla pianta selvatica che occupa un posto di rilievo nella tradizione culinaria locale, vuole essere anche e soprattutto un momento di incontro e di socializzazione rivolto a tutti gli abitanti di Castel Mella.

“La Sagra del Loertis – spiega Paolo Bossoni, assessore alla cultura e allo sport – rappresenta per il nostro paese un momento davvero speciale. Da questa edizione, in particolare, vogliamo caratterizzarla sempre di più e legarla al territorio ed alle nostre tradizioni. E’ per questo che siamo decisi a valorizzare i momenti che possono essere più vicina alla nostra cultura, partendo proprio dall’omaggio ad una piccola pianta da tutti conosciuta come il loertis per arrivare allo spazio che vogliamo dedicare al teatro dialettale. Tutto questo, naturalmente, senza dimenticare che questa sagra rappresenta nello stesso tempo un’occasione di incontro per tante persone, ma anche l’evento che vuole unire e rendere sempre più compatta la nostra comunità. Non a caso la sua organizzazione vede l’Amministrazione Comunale collaborare in modo stretto con diverse realtà del territorio.

Da Federcaccia all’Arcicaccia, da Mondo Bambino alla Polisportiva Castel Mella, passando attraverso la Banda Comunale “Giuseppe Verdi”, Music Space e CreArt, sono diverse le associazioni (senza dimenticare naturalmente il patrocinio della Provincia di Brescia) che danno il loro contributo alla buona riuscita di questa festa per tutto il nostro paese. Proprio per questo, nonostante il difficile momento economico che ci troviamo a vivere – prosegue lo stesso Bossoni – abbiamo voluto darci da fare per presentare questa nona edizione. Non è stato facile riuscirci, ma, grazie anche alla volontà e alla disponibilità di tanti volontari, siamo qui, pronti a far proseguire il cammino di questa sagra. Tra l’altro un segnale molto importante della vitalità e della voglia di fare delle attività commerciali e produttive di Castel Mella, che per le giornate della sagra vengono poste al centro dell’attenzione insieme al loertis”.

La nona “Sagra del loertis” si aprirà ufficialmente alle 21 di mercoledì 24 aprile all’Auditorium Giorgio Gaber, dove andrà in scena lo spettacolo teatrale (ad ingresso libero) intitolato : “Lì alla fratta”. Il giorno seguente, dopo aver dedicato la mattinata alle celebrazioni per la ricorrenza del 25 aprile, il programma della sagra riprenderà in piazza Unità d’Italia in serata dedicando un occhio di riguardo al divertimento. Dalle 21 sarà la musica a regalare emozioni e divertimento ai presenti. I primi ad esibirsi saranno i Carrotts, che per un’ora eseguiranno pezzi di cantautori italiani. Alle 22 salirà sul palco la Desmo Band, che riserverà il suo tributo a Vasco Rossi, Ligabue e ai Litfiba. La sera di venerdì 26 aprile, invece, verrà aperta alle 20.15 dalla Baby Dance, che un’ora più tardi lascerà spazio al concerto della Banda “Giuseppe Verdi” di Castel Mella. Musica per tutti anche sabato sera, visto che dalle 21.15 si esibirà la Freenzy Band.

Domenica 28 aprile, giorno conclusivo, prenderà il via già nel pomeriggio. Alle 15 comincerà infatti il Torneo di briscola, mentre in serata, dalle 21, sarà la volta di “Comune Incanto”, il concorso canoro per i bambini delle scuole di Castel Mella che rappresenta ormai un appuntamento fisso per tante famiglie del paese. Spettacoli ed intrattenimenti musicali non saranno però che una componente della nona “Sagra del loertis”, che sabato 27 (dalle 16 alle 22) e domenica 28 (dalle 19 alle 22) presenterà le ormai immancabili bancarelle di oggettistica e prodotti tipici (compresa quella del libro proposta dalla biblioteca comunale, la “Bancarella del libro”, dove domenica 28 alle 16.30 i bambini p’otranno partecipare a “Biblioattack”, laboratorio artistico tutto da decorare) per le vie del centro (via Marconi, via Roma e piazza S. Siro).

Da segnalare, inoltre, che anche quest’anno le giornate della sagra coincideranno con la presentazione da parte di alcuni ristoranti castelmellesi di speciali menù a base di loertis. Un’opportunità assolutamente da sfruttare sia per il palato che per il portafoglio, senza dimenticare, tra l’altro, che per tutte le serate della sagra sarà in funzione un fornitissimo stand gastronomico che domenica 28 presenterà per pranzo uno spiedo prelibato (per prenotazioni è necessario rivolgersi al numero 348.9204855).

Se a tutto questo aggiungiamo la mostra di pittura di Cristina Treccani presentata da CreArt nella sala riunioni del Centro Diurno, dove verrà ospitata anche l’esposizione di hobbistica, l’aperitivo letterario “Squassina legge Canossi” che si terrà sabato 27 alle 20 nella sala consigliare, dove sarà possibile ammirare anche una mostra alla quale gli organizzatori intendono trasmettere un significato del tutto particolare come “Gh’era ‘na olta”, e tutte le altre sorprese ed iniziative che arricchiscono queste quattro giornate di festa, possiamo agevolmente comprendere perché dal 25 al 28 aprile una visita a Castel Mella per rendere omaggio al loertis costituisce fin d’ora un appuntamento da inserire nella propria agenda!