MANERBIO – Denuncia una rapina. Ma la colpevole è lei

0

Cambia versione, si contraddice, si confonde e alla fine ammette di aver simulato un furto nel suo locale.

È successo a Manerbio, una donna ha raccontato ai carabinieri di essere stat vittima di un furto: i fantomatici malviventi si sarebbero introdotti lunedì scorso  nel bar rompendo una finestra dell’esercizio, avrebbero poi scassinato alcune macchinette del video poker portando via circa 4mila euro in contanti.

Dopo la denuncia della donna i carabinieri durante le indagini convocano più volte la donna, per avere chiarimenti sull’accaduto e si accorgono che la versione della proprietaria del bar “non regge”. In poco tempo la donna confessa di aver inscenato il tutto con l’aiuto di due complici, prendendo ispirazione da analoghi furti realmente avvenuti.
I tre, incensurati, sono stati denunciati per furto aggravato e simulazione di reato tre.