EDOLO – Idroelettrico, ci sono troppe concessioni di impianti

0

L’Osservatorio territoriale edolese (Ote) ha riunito tutti i cittadini nella sala convegni della biblioteca civica di via Porro per l’assemblea che i soci hanno battezzato del ‘condominio edolese’ al fine di discutere circa le sorti del paese. Un paese che deve adottare scelte finalizzate a salvaguardare e tutelare l’ambiente.

EdoloNumerose sono infatti state negli ultimi quattro anni le iniziative promosse dall’associazione edolese al fine di sensibilizzare la popolazione sulla realtà ambientalista ed un grande risultato raggiunto è stata l’istituzione del parco comunale dell’Ogliolo, che a breve dovrebbe essere reso operativo. E tra i vari temi affrontati, i rappresentanti dell’osservatorio si sono soffermati sulla loro battaglia contro il cemento: infatti, un imprenditore idroelettrico mira a sfruttare un corso d’acqua che scorre nel parco. La proliferazione in Valcamonica dei mini impianti idroelettrici è stato l’argomento della serata, definito come uno scempio. Dario Sonetti, il portavoce dell’osservatorio, ha poi spiegato che  è già stato consegnato a Brescia il documento unitario con il quale viene chiesto con vigore uno stop alle concessioni. L’assessore provinciale Stefano Dotti e i funzionari provinciali si sono impegnati nell’avviare un’approfondita verifica sulla questione.