GARDONE – “Vedute” in mostra nelle foto di Bertelli al museo delle armi

0

(Update 17-4 h 16,15) La mostra, inaugurata il 16 marzo scorso, promossa dall’Archivio Storico della Caccia “Vedute. Suggestioni paesaggistiche attraverso la fotografia di Gian Battista Bertelli” e ospitata nel Museo delle Armi e della Tradizione Armiera di Gardone è stata prorogata fino al 4 maggio.

(14-3) La Regione Lombardia, l’assessorato alla Caccia e Pesca della Provincia di Brescia, il Sistema Archivistico della Comunità montana della Valtrompia e la Città di Gardone promuovono la mostra titolata “Vedute” dedicata alla produzione fotografica dell’artista bresciano Gian Battista Bertelli (1922-2001), il cui fondo di immagini è conservato nell’Archivio storico della Caccia di Gardone. Le oltre 9 mila fotografie e diapositive presenti nel fondo testimoniano ambienti rurali e urbani, panorami naturalistici, persone e animali.

Mostra Bertelli GardoneLa mostra, che ne rappresenta una piccola ma significativa sintesi, si dipana attraverso otto pannelli di cui cinque dedicati a diversi aspetti del paesaggio bresciano: la città, il fiume, il lago, la montagna e la pianura. Filo conduttore è la fotografia come documento, ricordo e testimonianza di luoghi e vite in via di estinzione. La mostra, curata dalla Cooperativa Arca di Gardone con Cheléo multimedia, è una tappa di un intervento di salvaguardia e valorizzazione del patrimonio che dovrà svilupparsi in futuro, in cui si prevede la catalogazione delle immagini conservate.

L’azione più tecnica sarà finalizzata a rendere fruibile, a ricercatori e appassionati, il complesso articolato di fotografie, dove la natura si interseca con le attività umane nel corso del tempo. La presentazione del patrimonio, seppur attraverso pochi pannelli, permetterà di iniziare a far conoscere la documentazione di un autore vissuto da intere generazioni di scolari e studenti attraverso le tavole pubblicate sull’enciclopedia “Conoscere”. La mostra sull’esperienza fotografica di Bertelli si affianca ad altre due rilevanti iniziative promosse dall’Archivio storico della Caccia: il programmato IV censimento venatorio, inserito nelle attività dell’Archivio per il 2013 e la pubblicazione online del primo Quaderno di ASC, strumento di approfondimento interdisciplinare e divulgazione di alcuni aspetti legati all’attività venatoria.

Gli otto pannelli, infatti, dopo essere ospitati dal 16 marzo al 13 aprile al Museo delle Armi e della Tradizione Armiera di Gardone, saranno poi itineranti, affiancando il IV Censimento venatorio negli archivi storici. Informazioni sul fondo Bertelli sono presenti anche nelle pagine virtuali del Quaderno online, ospitato nel sito internet del Museo delle Armi. La mostra sarà inaugurata sabato 16 marzo alle ore 11,30 in via XX settembre ed è visitabile gratuitamente il martedì e mercoledì dalle 14,30 alle 18,30, giovedì e venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 14,30 alle 18,30 e sabato dalle 9 alle 12. Per informazioni si può anche contattare il museo allo 030.831455.