GARDONE – “Fiori, colori e sapori” in vetrina. Rivive il centro storico

0

Da cinque anni, a Gardone, la terza domenica di aprile è ormai diventata un appuntamento fisso con “Fiori, colori e sapori”, la mostra mercato dedicata al florovivaismo, ai prodotti tipici e a ogni altra forma artistica dedicata al tema floreale. Per l’occasione il centro storico gardonese assume l’aspetto di un giardino fiorito grazie alla presenza dei numerosi espositori provenienti non solo dalla provincia di Brescia, ma anche da altre province e regioni. E, a corollario di tutto ciò, nelle vie limitrofe, altri espositori espongono loro prodotti che spaziano dall’hobbismo all’artigianato al modernariato e anche all’antiquariato. Anche quest’anno saranno più di 100 gli espositori presenti alla quinta edizione che si terrà domenica 21 aprile nelle vie del centro storico.

E questo è già motivo di soddisfazione per gli organizzatori, tra i quali il comitato “Acqualunga Centro Storico”, gli assessorati al Commercio e alla Cultura di Gardone e quelli alla Cultura e Agricoltura della Comunità montana della Valtrompia. All’interno di questo “Rebelot dei fiori” gli organizzatori hanno predisposto anche alcune iniziative di interesse e spettacolo. In piazza Garibaldi, in un negozio messo a disposizione da un privato, si potrà visitare un’esposizione di bonsai curata dal Club Bonsai di Gardone. Vere opere d’arte realizzate con pazienza, cura e amore da parte di appassionati cultori di questa arte. Opere che già hanno ricevuto l’apprezzamento in precedenti esposizioni a livello provinciale. Nel corso del pomeriggio sarà anche possibile assistere a una dimostrazione di potatura e rinvaso di alcune di queste opere.

Fiori mostra mercato Gardone vtPoi la mostra dei coltellinai che per la terza volta torna a grande richiesta del pubblico. E torna in un nuovo spazio espositivo, in via San Rocco (sede dell’ex biblioteca). Ma il ritorno di questi artisti non sarà la ripetizione di un qualcosa di già visto: nuovi materiali, nuove incisioni, nuove opere d’arte che grazie alla loro creatività e alla loro abilità questi 17 artisti provenienti da varie parti del Pase presenteranno. Si potrà assistere anche alla fase creativa di queste opere: dalla forgiatura del metallo alla sua incisione. Incisione che verrà presentata anche su legno, grazie alla presenza di un noto pirografo. Gli organizzatori hanno pensato anche ai  bambini e, in questa giornata gardonese i più piccoli potranno trovare momenti di svago e divertimento grazie alla presenza di una giostra bimbi, un trenino baby, uno scivolo gigante e sculture gigantesche realizzate con i palloncini.

E per gli altri visitatori un’esibizione di salsa, bachata e cha cha a cura dei maestri diplomati A.N.M.B. del gruppo “Contatto Danza” attirerà l’attenzione degli appassionati della musica e del ballo, cosi come per gli amanti della buona cucina il punto ristoro curato dalla sezione alpini di Gardone sarà una tappa durante la lunga camminata tra i numerosi banchi degli espositori in arrivo anche dalle province di Bergamo, Mantova, Milano, Parma e Novara. Essendo questa iniziativa rivolta principalmente alla promozione e alla valorizzazione della produzione floreale e del giardinaggio, saranno numerosi anche gli espositori che presenteranno piante e fiori di ogni forma e colore. Il tema sarà presentato anche sotto forme diverse (composizioni, installazioni, ricami,  fiori di perline, fiori secchi, fiori in legno, sementi, concimi, progettazione, prodotti naturali, quadri, ricami, decoupage, ecc., il tutto con un denominatore comune: il fiore , il florovivaismo e l’ambiente natura). Anche quest’anno uno spazio è riservato ai sapori con l’occasione per promuovere e far conoscere i prodotti tipici valtrumplini: dai formaggi, ai salumi, al miele alle marmellate ecc.

Centro GardoneUna folta presenza arriverà anche dalla vicina Valcamonica che presenterà un liquore tipico della zona, così come i prodotti dalla bassa bresciana e dal Garda: anche oli e vini. Un lungo serpentone lungo la strada provinciale sarà invece riservato ad hobbismo, antiquariato, modernariato, artigianato e robe ecie con l’esposizione dei più svariati articoli: dalla bigiotteria, ai profumi, al ricamo e ai libri. Tra loro un grande spazio sarà riservato alle associazioni di volontariato. “E’ un appuntamento molto importante per l’amministrazione comunale – dice l’assessore al Commercio Germiliano Zoli – è infatti una grande occasione per le realtà commerciali gardonesi, e in particolare del centro storico, di farsi conoscere; anche la presenza delle mostre, in particolare quella dedicata agli incisori coltellinai valorizza la capacità e l’abilità dei nostri incisori, famosi in tutto il mondo.

Un particolare ringraziamento è doveroso rivolgere a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questa mostra mercato: il comitato e la Comunità montana che assieme a noi, da cinque anni, in perfetta sinergia si adoperano per la realizzazione di questo evento. Ma un pensiero, a nome degli organizzatori, va alle famiglie del centro storico, alle attività commerciali e artigianali, gli enti pubblici e privati, i gruppi musicali, gli espositori, gli sponsor. Tutte realtà importanti che ci auguriamo siano al nostro fianco anche nel futuro per la realizzazione di iniziative tese a far vivere il centro storico gardonese”. Anche gli assessori alla Cultura e all’Agricoltura della Comunità montana Sandra Gelsomini e Mauro Sigurtà esprimono motivi di soddisfazione per questo appuntamento.

“La presenza di così numerosi espositori provenienti anche da fuori provincia è una grande opportunità per far conoscere la nostra valle e i suoi prodotti tipici; saluto con piacere la presenza di realtà legate alla produzione agricola in particolare quella locale; anche gli appuntamenti culturali e le mostre realizzate sono sicuramente un aspetto importante per questa giornata che ormai è diventata un appuntamento atteso da molti che sta sempre più incrementando il suo successo”. La soddisfazione per il Comitato viene espressa dal suo presidente Luigi Martinelli. “E’ bello vedere almeno per una giornata il centro storico gardonese che rivive; è infatti questo il nostro obiettivo e l’impegno che dedichiamo durante il nostro tempo libero ormai da quasi 30 anni; l’auspicio è che quella che oggi è una giornata di rivitalizzazione del centro storico diventi invece permanente; e noi continueremo a impegnarci per questo”. Durante la visita ci si potrà ristorare nei diversi bar e trattorie e visitare le varie attività commerciali che per l’occasione rimarranno aperte.