BRESCIA – Tre arresti e 16 denunce dai carabinieri per furti e droga

0

Ieri, martedì 16 aprile, i carabinieri di Brescia hanno svolto un servizio straordinario di controllo del territorio al termine del quale sono state arrestate tre persone e denunciate a piede libero altre sedici. In particolare, per contrastare il fenomeno della prostituzione, a Trenzano, sulla Sp 19, i carabinieri di Chiari hanno denunciato in stato di libertà otto rumene e un’albanese, di età compresa tra i 22 ed i 26 anni, senza fissa dimora, dedite al meretricio, colpite da un foglio di via obbligatorio del Comune per tre anni, emesso dalla Questura di Brescia nel 2012 e 2013.

Manette normalContro lo spaccio di sostanze stupefacenti, a Sarezzo i militari di Gardone Valtrompia, dopo una mirata attività d’indagine, hanno perquisito la casa di un italiano 28enne, residente, poi denunciato a piede libero in quanto trovato in possesso di 30 grammi di hashish nascosti sotto il tavolo della sala da pranzo. La perquisizione ha permesso di trovare undici piantine di marijuana, dell’altezza di 10 cm circa, interrate in vasi collocati su un balcone e un bilancino di precisione.

Ancora a Brescia, i carabinieri di Sant’Eustacchio, dopo la richiesta degli addetti alla vigilanza del “Simply”, hanno arrestato un rumeno di 59 anni, residente a Breno, che dopo aver rubato undici bottiglie di liquore da 600 euro, le ha nascoste in una borsa schermata, ma non è riuscito a eludere il sistema antitaccheggio ed è stato fermato dal personale che lo ha consegnato ai carabinieri intervenuti. A Villa Carcina, i militari, dopo una richiesta degli addetti alla vigilanza dell’“Esselunga”, hanno denunciato a piede libero un rumeno di 28 anni, senza fissa dimora e noto alle forze dell’ordine, che dopo aver rubato otto bottiglie di vino da 163 euro, nascondendole in una borsa non è riuscito a eludere il sistema antitaccheggio ed è stato fermato poi anche dai carabinieri.

A Orzinuovi i carabinieri hanno fermato un rumeno di 29 anni, senza fissa dimora, e ne hanno denunciati altri tre, di 30, 22 e 24 anni, due domiciliati a Nova Milanese (MB) e ll’altro a Binasco (TO), tutti già noti alle forze dell’ordine, per furto aggravato ai danni dell’“Iper Simply”. Il 29enne, sorpreso da un militare in borghese mentre nascondeva trenta confezioni di cosmetici da 400 euro nel giubbino, provando a fuggire è stato inseguito e bloccato davanti al market dove lo aspettavano i tre complici. Gli stranieri sono stati tutti fermati. A Gardone Valtrompia i carabinieri hanno arrestato un italiano di 37 anni, residente, già noto alle forze dell’ordine, perché condannato definitivamente a tre anni, dieci mesi e 22 giorni di reclusione per detenzione ai fini di spaccio di droga, reato commesso a Sarezzo nel 2012.

A Chiari, vicino alla stazione ferroviaria, i militari del Nucleo Radiomobile hanno denunciato un albanese di 31 anni, senza fissa dimora, colpito da ordine di espulsione disposto dalla Questura di Bologna il 16 maggio 2006. Infine, a Rovato i carabinieri hanno denunciato a piede libero due italiani di 37 e 29 anni, entrambi residenti, uno per minacce a pubblico ufficiale e l’altro per detenzione di oggetti atti a offendere che, sorpresi in paese in stato di ubriachezza e dopo essere stati condotti in caserma per accertamenti, il 37enne ha insultato i militari mentre il 29enne è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico sequestrato.