VILLANUOVA – I racconti del kamishibai, direttamente dal Giappone

0

Il Kamishibai, traducibile come “dramma di carta”, è una forma di narrazione che ha avuto origine nei templi buddisti nel Giappone del XII secolo – scrive Edith Montelle, – dove i monaci, utilizzavano gli emakimono per narrare ad un pubblico, principalmente analfabeta, storie non prive di insegnamenti morali.

La locandina
La locandina

Il Gaito kamishibaiya, o narratore, si spostava da un villaggio all’altro in bicicletta e, per annunciare il proprio arrivo, era solito battere due pezzi di legno collegati da un cavo comunemente chiamato hyoshigi.

servendosi di un set di tavolette di legno sulle quali erano disegnati i vari passaggi della storia, l’uomo iniziava a raccontare le proprie storie, spesso seriali.

Una volta che si era formato un pubblico, il Gaito kamishibaiya che avrebbe raccontato. Le storie erano, e nuovi episodi venivano raccontati ad ogni visita al villaggio.

images

L’usanza del kamishibai è stata quasi del tutto soppiantata dall’arrivo della televisione negli anni cinquanta, benché sia stata recentemente rilanciata nelle biblioteche e nelle scuole elementari giapponesi.

Storie animate con il kamishibai, racconto di carta in cui parole e immagini si uniscono, verranno lette per tutti i bambini anche a Villanuova, in biblioteca, domani 17 aprile 2013 alle ore 16 e alle ore 17, ed il 19 aprile, alle ore 15.

Per avere maggiori informazioni telefonare in biblioteca, allo 0365371758 o mandare una mail.

Eccovi gli orari della biblioteca:

Lunedì 14-19

Martedì 9-13, 14-19

Mercoledì 14-19

Giovedì 14-19

Venerdì 9-13, 14-19

Sabato 10-12