RODENGO SAIANO – Gemellaggio tra Lione e Rodengo: studenti in visita

0

Si è conclusa ieri mattina, lunedì 15 aprile,  la visita del gruppo degli studenti di Lione a Rodengo Saiano per una della tappe che caratterizzano il gemellaggio che unisce le scuole e le comunità delle due città.

 imagesCALTIRV8La delegazione francese, composta da una trentina di ragazzi di età corrispondente alla nostra Scuola Secondaria, è giunta la mattina dello scorso martedì 9 aprile nel paese della Franciacorta , dove è stata accolta con una cerimonia ufficiale nell’Aula Magna della Scuola Media alla presenza dei rappresentanti della Giunta Comunale, guidati dal sindaco Giuseppe Andreoli e dall’assessore alla pubblica istruzione Nicola Bono.

Dopo l’accoglienza e i primi contatti con i loro coetanei di Rodengo Saiano, gli studenti francesi sono stati accompagnati alla cascina “La Benedetta”, dove, insieme ad un centinaio di ragazzi, hanno dedicato la parte restante della mattinata ad un’interessante esperienza didattica nel verde della terra bresciana che si è poi conclusa con uno spuntino, sempre tutto a base naturale e biologico, che ha conquistato il palato di tutti i partecipanti.

L’altro momento particolare della visita degli studenti di Lione si è poi tenuto la mattina di giovedì 11 aprile, quando, sempre accompagnati dai loro nuovi amici di Rodengo Saiano, hanno formato la “corposa” delegazione di circa 150 studenti che ha visitato il Musil (il Museo dell’Industria e del Lavoro).

Un’occasione davvero molto significativa, che ha permesso ai ragazzi italiani e francesi, ma anche agli insegnanti ed alle autorità presenti di commentare il valore di questo gemellaggio: “Senza dubbio un’iniziativa molto positiva – ha sintetizzato l’assessore alla pubblica istruzione di Rodengo Saiano, Nicola Bono – Apre ai nostri ragazzi le frontiere del mondo e del futuro.

Un'immagine di Lione
Un’immagine di Lione

E’ un modo diretto e proficuo per metterli in contatto con i loro coetanei delle altre nazioni e fare in modo che siano proprio queste nuove generazioni a costruire insieme il mondo del domani”.

Un’analisi che trova riscontro nelle parole entusiastiche degli studenti di Lione: “Qui a Rodengo Saiano – è stato il sorridente commento di Marc, Pierre e Francoise, tra i più entusiasti dell’esperienza – siamo stati accolti molto bene, sia a scuola che dalle famiglie.

La cosa che più ci piace, però, è che abbiamo trovato nuovi amici, con i quali intendiamo mantenere rapporti anche in futuro e che speriamo ci possano venire presto a trovare a Lione”. Proprio il viaggio in Francia rappresenta ora il grande desiderio di molti “ragazzi ospitanti”: “E’ stato bello – raccontano a nome dei compagni di classe Matteo e Anna – avere i ragazzi francesi nostri ospiti. Abbiamo potuto mostrare loro il nostro paese e le nostre case. Ci siamo scambiati i contatti e siamo sicuri che d’ora poi potremo conservare questi rapporti.

Mostrare le nostre cose e riuscire a capirci parlando le nostre lingue è stato davvero coinvolgente. Un’occasione che speriamo di poter ripetere al più presto, magari recandoci noi a Lione. Non vediamo già l’ora di andare in Francia, sarà sicuramente un viaggio indimenticabile che, oltre a divertirci, ci permetterà di imparare tante cose nuove”.
La comitiva francese saluterà Rodengo Saiano lunedì 15 aprile al termine della visita mattutina riservata espressamente al gruppo di nuovi amici giunto d’Oltralpe terrà alla Cantina Mirabella, una visita che si concluderà con un rinfresco a base di prodotti tipici della Franciacorta che per gli studenti di Lione e i loro insegnanti sarà il prelibato pranzo non d’addio, ma… d’arrivederci.