NAVE – La sede del PD dedicata al partigiano Ferruccio Ventura

0

Sabato 20 aprile alle ore 16, in piazza Marconi a Nave, vicino al monumento dei caduti, si terrà la cerimonia di intitolazione della sede del Partito Democratico locale al partigiano di Nave, Ferruccio Ventura, morto nel 1944 a soli vent’anni. All’evento saranno presenti la portavoce del circolo Pd di Nave Marisa Bellini, il vicesegretario provinciale del partito Riccardo Frati e il presidente provinciale dell’Anpi Giulio Ghidotti. A seguire ci sarà un rinfresco nella Sala Civica 28 Maggio dove sarà allestita anche una mostra sulla Resistenza.

Pd RegionePer dare alcuni cenni biografici su Ferruccio Ventura, era figlio primogenito di Mario (tagliapietre originario di Virle Treponti) e di Maria Bettelli di Nave. Nato il 3 febbraio 1924, vive in via Fucina con i genitori e i fratelli Spartaco (anche lui partigiano) morto nel 1986, Assunta e Dante tutt’ora viventi. Nel 1943, appena 19enne, viene chiamato alle armi e spedito al sud dove stanno avanzando le forze alleate e a Salerno viene fatto prigioniero dagli anglo-americani.

Riesce a fuggire e tornare a casa ma qui viene costretto ad arruolarsi nell’esercito fascista della Repubblica di Salò che lo manda in Germania ad addestrarsi per poi rispedirlo nel nord Italia a combattere la guerra nazifascista contro i partigiani. Di nuovo, Ferruccio riesce a fuggire per raggiungere la Resistenza Ligure e unirsi, con il nome di battaglia “Giulio”, alla Brigata Partigiana Matteotti. A vent’anni, il 18 novembre del 1944, resta vittima di un’imboscata nei pressi di Orero, comune montano in provincia di Genova.

Solo dopo il 25 aprile del 1945 i parenti potranno recuperarne la salma e riportarla a casa per la sepoltura nel cimitero di Nave in una tomba messa a disposizione dall’amministrazione comunale guidata da Riccardo Frati, sindaco della Liberazione. Insignito dalla medaglia di bronzo al valor militare, nel 1976, il Comune poi guidato dal sindaco Nicoletto Boretti gli dedica una via di Muratello e nel 1983 la giunta di Mauro Guerra dispone che “il partigiano combattente Ferruccio Ventura” abbia degna sepoltura, accanto ai militari caduti nelle due guerre mondiali, dove un cippo lo ricorda ancora oggi. Il Circolo Pd di Nave intende anche onorare la memoria di tutti i caduti della Valle del Garza, morti nella lotta di Liberazione dell’Italia dalla dittatura fascista e dall’occupazione nazista.