BRESCIA – Tre arresti e due denunce in provincia. Fermi all’Outlet

0

L’efficienza dei controlli sul territorio da parte dei carabinieri di Brescia ha prodotto l’arresto di tre persone e la denuncia di altre due a piede libero. In particolare, a Gavardo la tempestività dell’intervento ha permesso l’arresto di due albanesi di 52 e 47 anni, residenti, con regolare permesso di soggiorno e già noti alle forze dell’ordine, per furto aggravato ai danni del “D-Più” nel centro commerciale “Bennet”.

Carabinieri VTGli stranieri, dopo aver nascosto un paio di scarpe e di pantaloni in una borsa, si allontanavano dal supermercato pagando alla cassa una sola bottiglietta di the. Il personale di vigilanza, insospettito dei modi da loro adottati, ha segnalato il fatto ai carabinieri che, dopo un controllo nel parcheggio vicino, hanno localizzato e bloccato i due, recuperando la refurtiva del valore di 250 euro.

A Rodengo Saiano i militari di Gussago, attivati dopo un furto all’Outlet Franciacorta dello scorso 14 aprile da parte di alcuni serbi, uno di loro è stato arrestato da un carabiniere in borghese che lo ha sorpreso in flagrante nel parcheggio del centro a bordo di una Bmw con targa serba utilizzata dagli stranieri.

I seguenti servizi di osservazione predisposti per rintracciare i complici hanno permesso di bloccare due serbi, di 24 e 27 anni, senza fissa dimora, mentre tentavano di allontanarsi con l’auto sulla quale, dopo una perquisizione, è stata trovata una t-shirt e un paio di pantaloni, oggetto del furto. Gli stranieri risponderanno dei reati di furto e ricettazione.