GARDONE – “Open Day” di Finocchiaro e rapporto con i figli

0

Dopo il successo registrato con lo spettacolo “Banche – Un ladro in casa” con  Bebo Storti e Fabrizio Coniglio, la “Proposta ’13” prosegue domenica 14 aprile con “Open Day” (inizio ore 21, Cinema Teatro Parrocchiale di Inzino in via Volta), una commedia intelligente e divertente, perfetta per Angela Finocchiaro, una delle poche attrici che in quanto a carisma comico sa tenere testa a tutti quanti. “Open Day” è un lavoro ironico, tagliente e ricco di emozioni, nato da una domanda che riguarda tutti noi: come si guarda al futuro quando non si sa bene come comportarsi col presente?

Angela Finocchiaro Open DayLo spettacolo presenta uno spaccato di realtà sempre più diffuso: genitori separati alle prese con la crescita e l’educazione dei figli. Separati da tempo, mediamente tritati dalla vita, entrambi sui cinquanta: una madre e un padre si ritrovano faccia a faccia in un giorno importante, iscrivere la figlia quattordicenne alla scuola media superiore. Sembra facile, ma non lo è. Un semplice modulo da compilare diventa per i due ex-coniugi un interrogatorio insidioso, che li spinge a ripercorrere la loro vita, in un crescendo di sottile follia.

Tra litigi interrotti da anni, discorsi intorno a una figlia che non si vede mai ma è al centro di tutto, licei chic con presidi analfabeti e incursioni mentali nella Grecia del IV secolo a. C., si intrecciano tensioni, speranze e qualche sorpresa: perché il passato non è sempre come te lo ricordi e il futuro non è mai come te lo immagini. I biglietti dello spettacolo sono esauriti. Al termine dello spettacolo verrà presentato il servizio “Genitori Condivisi” gestito dalla società Civitas in collaborazione con Consorzio Valli, La Vela Soc. Coop., Associazione Mamme Papà Separati, Comunità montana e Comuni della Valtrompia.

Il servizio, rivolto a genitori in conflittualità o in fase di separazione, offre consulenza psicologica alla coppia, mediazione familiare, gruppi di parola per genitori, gruppi di parola per figli, spazio neutro: accompagnamento e ricostruzione della relazione genitore/figlio, consulenza legale. Presso il servizio sarà possibile usufruire del sostegno di diverse figure professionali: psicologo, assistente sociale, mediatore familiare, educatore professionale, consulente legale, psicoterapeuta. Al servizio, che ha sede a Gardone in via Matteotti 299, si accede previo appuntamento chiamando il 335.5697051, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12.