BRESCIA – “L’arte si fa pane”, una mostra generosa alla sede dello Svi

0

Da anni la solidarietà dei bresciani conosce un canale per arrivare alle comunità povere d’Africa e d’America Latina dove operano i volontari del Servizio Volontario Internazionale. È un flusso benefico che si esprime in opere d’arte e in oggetti di vario tipo offerti da artisti e da molte altre persone generose. I volontari dello Svi si mettono al fianco delle donne e degli uomini dell’Uganda, Zambia, Burundi, Venezuela e Brasile offrendo loro competenze professionali qualificate grazie a chi nelle “retrovie” fornisce i mezzi concreti per operare. In questo modo sarà condiviso il pane che la sensibilità dei bresciani avrà “sfornato” partecipando alla 14a edizione di “Arte si fa pane”.

Mostra Svi BresciaL’iniziativa è patrocinata dal Comune di Brescia. La tradizionale mostra mercato, aperta al pubblico da sabato 13 a domenica 21 aprile dalle ore 16 alle 19,30, domeniche comprese, si svolgerà nella sede dello SVI di viale Venezia, 116 a Brescia. Ai visitatori verranno proposte opere d’arte (quest’anno ci saranno dipinti e grafiche di Stagnoli, Di Prata, Bertolotti, Brescianini, Severino, Gazich, Arbosti, Tramonta, Gallizioli, Cargnoni, Mottinelli, Martinelli, Scarampella, Martinotti, Bianchi La Stria, Bianchi D, Cesetti, Cinelli, Gazzina, Gilberti, De Luca, Bertelli, Betta, Rossini, Migliorati, Besnard, Klinger, Moretti, Tonelli e sculture di Piotti, Sanzeni, Bombardieri, Zanaglio, Ottaviani, Faustini ecc).

Novità di quest’anno, un’inedita personale di oli e disegni di Aldo Ungari (alias Fausto Colombini) che si definisce modestamente “pittore della domenica” e che molto generosamente ha donato allo Svi tutta la sua produzione artistica nella speranza che si possa trasformare in “pane”. Inoltre, saranno esposti carte geografiche, atlanti, ceramiche, francobolli, monete, medaglie, banconote, cartoline, mobili, oggetti d’antiquariato, modernariato e vintage e come di consueto libri usati e antichi. Il tutto, donato dalla generosità dei sostenitori dell’organismo. Gli oggetti scelti potranno ottenere nuova vita grazie alla generosità di chi li ha donati. L’inaugurazione è prevista per sabato 13 aprile alle ore 16 alla presenza del sindaco Adriano Paroli. Informazioni alla segreteria (tel. 030.3367915) e via mail.