BRESCIA – Furto alle Vele e spaccio di droga, altri arresti dei Cc

0

Ancora arresti e denunce fatti ieri, giovedì 11 aprile, dai carabinieri di Brescia. La tempestività dell’intervento dei militari del Nucleo Radiomobile di Desenzano del Garda ha permesso l’arresto di un rumeno di 23 anni, senza fissa dimora, per furto aggravato ai danni del negozio di abbigliamento “OVS” ubicato all’interno del centro commerciale “Le Vele”.

Carabinieri BresciaLo straniero, dopo aver rimosso da alcune magliette e pantaloncini, il dispositivo di antitaccheggio, ha nascosto la refurtiva all’interno del giubbino e si allontanava dal supermercato. Gli addetti alla vigilanza, riscontrando il furto della merce, l’hanno segnalato ai carabinieri che, dopo una battuta della zona limitrofa, lo hanno localizzato e bloccato nascosto lungo i binari della vicina stazione ferroviaria mentre cercava di disfarsi dell’abbigliamento appena rubato. La refurtiva recuperata, dal valore di 400 euro, è stata riconsegnata al negozio.

A Brescia, i carabinieri di Sant’Eustacchio, nell’ambito dell’attività volta a reprimere i reati predatori commessi negli esercizi commerciali, attirati dal fare sospetto di una donna rumena di 26 anni, senza fissa dimora, l’hanno controllata riscontrando che era destinataria di un’ordinanza di carcerazione dovendo scontare una pena definitiva di sette mesi di reclusione per furto, reato commesso a Brescia nel 2011. Nella stessa situazione la donna ha esibito un documento falso ed è stata quindi denunciata anche per false dichiarazioni sulla propria identità.

Infine, per quanto riguarda l’attività antidroga, a Passirano i militari hanno arrestato un italiano di 30 anni, residente a Ome, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Dopo una specifica attività investigativa avviata tre mesi prima e terminata con la perquisizione della sua abitazione, hanno trovato e sequestrato, nascosti in un guanto da lavoro in un mobile del solaio, cocaina suddivisa in undici dosi pronte per essere spacciate.