BRESCIA – Previdenza e somme dal Tfr

0

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 8228 del 4 aprile 2013, ha chiarito che nella base di calcolo del TFR e dell’indennità di anzianità non vanno computati i contributi versati dal datore di lavoro a fondi di previdenza complementare: detti versamenti, infatti, hanno natura previdenziale e non carattere retributivo.

Tali contributi, infatti, in base alla Legge n. 166/1991 (di conversione del DL n. 103/1991) hanno chiara natura previdenziale e non sono soggetti a contribuzione INPS, ma ad un contributo di solidarietà. Inoltre, tali contributi non concorrono a formare il reddito del dipendente e, afferma la Suprema Corte, non sono i contributi alla previdenza complementare a dover essere inclusi nel TFR ma, viceversa, è il TFR che solitamente alimenta la contribuzione ai fondi pensione integrativi.