BRESCIA – Arresti per droga e furto. Attività mirate dei carabinieri

0

Ancora arresti e denunce effettuati dai carabinieri di Brescia l’altra sera, mercoledì 10 aprile. In particolare, la tempestività dell’intervento hanno fatto arrestare a Orzivecchi, a circa le 2 circa, due italiani, di 58 e 23 anni, quest’ultimo già noto alle forze dell’ordine, entrambi residenti a Bibbiano (Re), per tentato furto aggravato ai danni di un negozio di profumeria nel centro commerciale “Girandole”.

Carabinieri normalI due, travisati con passamontagna ed equipaggiati con arnesi da scasso, si sono introdotti tentando di forzare la porta d’ingresso della profumeria con un flessibile. Tuttavia il sistema di allarme ha segnalato la presenza degli intrusi che, dpo essersi dati alla fuga nei campi vicini, sono stati arrestati dai carabinieri dopo un lungo inseguimento a piedi. Sono stati inoltre trovati in possesso di due zaini contenenti il flessibile utilizzato per lo scasso, tre lame da taglio e una fune, tutto sequestrato.

Per quanto riguarda l’attività antidroga, invece, sono stati tre gli arresti. A Brescia i carabinieri di San Faustino, dopo una mirata attività investigativa, hanno fermato un tunisino di 37 anni, clandestino, sorpreso mentre vendeva una dose di eroina a un giovane del posto. Allo straniero, dopo la perquisizione, è stato sequestrato il denaro ritenuto provento dello spaccio, mentre l’acquirente è stato segnalato alla Prefettura come assuntore di sostanze stupefacenti.

A Chiari, dopo una mirata attività di indagine, è stato localizzato e arrestato un tunisino di 33 anni, clandestino, senza fissa dimora, perché condannato definitivamente a tre anni e un mese di reclusione per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, reato commesso a Rovato, Chiari e Palazzolo sull’Oglio nel 2004. Infine, a Desenzano del Garda è stata fermata un’italiana di 54 anni, residente a Reggio Emilia, perché condannata definitivamente a sei mesi e quattro giorni di reclusione per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, reato commesso a Reggio Emilia nel 2012.