VALSABBIA – Rally Mille Miglia, cresce l’attesa per le “Pertiche”

0

Prenderà il via a Nozza di Vestone la “Pertiche”, una delle tappe più suggestive del Rally Mille Miglia, ormai giunto alla sua 37a edizione. Da Vestone le auto prenderanno poi la strada per Belprato e  Livemmo, frazioni di Pertica Alta, e anneriranno con i loro pneumatici, per 26,56 km, anche l’asfalto di Avenone, Forno D’Ono, Ono Degno, fino a giungere a Levrange, traguardo della gara.

rallyyy

La gara, la seconda prova del Campionato Italiano Rally,si snoda tra Valtrompia e Valsabbia e si presenta con un biglietto da visita decisamente accattivante: la prima Tappa offrirà, nel tardo pomeriggio di venerdì 12 aprile, il tradizionale “aperitivo” di quasi 5 km sulla pista del Franciacorta International Circuit “Daniel Bonara” a Castrezzato e proseguirà l’indomani, sabato 13 aprile, con la disputa di ulteriori tre Prove Speciali mentre la seconda Tappa, nella mattinata di domenica 14, vedrà la disputa di una sola Prova ripetuta due volte.

Le Prove Speciali individuate dal Comitato Organizzatore sono le più celebri della gara bresciana: per la Tappa 1 sono previste infatti la tecnica “Irma” (km. 17,810), la lunga “Pertiche”, che già abbiamo descritto,  e la difficile“Moerna” (km 14.020), a cui si aggiunge l’insidiosissima “Cavallino” (14,520 km) per la Tappa 2.

La Tappa 1 prenderà il via sabato alle ore 8:30, con arrivo dalle ore 20:15 in poi: dopo il primo passaggio sulle tre Prove Speciali previste (58,390 km.), le vetture dei partecipanti torneranno a Brescia per le operazioni di assistenza ed il cambio degli pneumatici. Stante la lunghezza del tracciato, come già negli anni scorsi, si è resa necessaria la predisposizione di un’area di refuelling supplementare in località Lemprato di Idro.

La Tappa 2 partirà invece alle 8 di domenica per concludersi alle 13: non è previsto il ritorno a Brescia tra un passaggio e l’altro della P.S. “Cavallino” in quanto complessivamente saranno  disputati solo 29.040 km. di Prova Speciale.

Attesissima è la presenza di Stefano Albertini, il pilota di Vestone terzo assoluto nel Campionato Italiano 2012, che farà di tutto per essere al via con una vettura S2000 con la quale conta poi di proseguire l’avventura tricolore.

Oltre a lui, gli appassionati bresciani sperano di rivedere al volante anche Andrea Dallavilla, un rallista che allo sport bresciano ha dato tanto, con il titolo di Campione Italiano assoluto conquistato nel 1997 e con quello di vice-Campione Junior WRC nel 2001 e nel 2002.