BRENO – Debutta a Crocifixus ‘Per seguir virtute e conoscenza’

0

Domani, venerdì 12 aprile, il Duomo del SS. Salvatore a Breno ospita “Per seguir virtute e canoscenza”, un cammino di rinascita da percorrere accanto a Dante, con la grande Lucilla Giagnoni che accompagnerà il pubblico in letture e ragionamenti sulla cantica del Purgatorio. Il Purgatorio dantesco è un pellegrinaggio verso l’alto, è l’esaltazione dell’andatura umana che deve essere sempre sollecitata nel procedere verso la cima. È sul ritmo del passo che si scandisce il ritmo della Poesia, che suggerendo un vero e proprio cammino fisico, ci porta ad un progressivo avvicinamento alla conoscenza, alla ragione e alla fede.

V Crucifixus lucilla giagnoni 1
Una scena con Lucilla Giagnoni

La Divina Commedia di Dante Alighieri è un cammino di conoscenza alla ricerca della Salvezza. Una narrazione che attraversa tutta la storia universale, in una grandiosa esperienza di ascesi. Al secondo verso, il racconto dell’esperienza di un solo uomo, Dante, è il racconto di tutti noi. Noi viaggiamo con lui: eccoci nella selva oscura. Che cosa stavamo facendo prima, non lo sappiamo, ma non importa perché ora, nel mezzo del buio, se guardiamo avanti, possiamo scorgere una montagna lambita dalla luce. In noi si apre un barlume di speranza. Ci avviciniamo. Iniziamo la scalata: un piede dopo l’altro, un passo dopo l’altro. Improvvisamente tre bestie ci si parano davanti, impediscono la salita e ci respingono verso il basso, verso il buio. É un incubo. Ma nell’oscurità appare Virgilio, la Poesia in persona, che nel momento del bisogno ci viene incontro e ci tende la mano. Sarà lui ad indicare la giusta via, per salire bisogna prima scendere…La salita è qualcosa che ci dobbiamo guadagnare. Non è data a tutti. Poesia, Fiducia e Tenacia possono essere d’aiuto. La montagna da sempre suggerisce l’incontro col Divino. I monti sono la congiunzione fra la terra e il cielo. La terra, dove viviamo il nostro inferno quotidiano. Il cielo, il luogo del paradiso sognato. La montagna è luogo dove l’aria diventa più pura, ma anche difficile da respirare. Chi riesce a scalare la montagna e a tornare giù, non è più lo stesso.

 

 

Lo spettacolo inizia alle ore 20.45 ed è ad ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili.