GARDA – Approvata la delibera per valorizzare il Parco della Rocca

0

In Consiglio comunale è stata approvata la delibera che mira a valorizzare il sito, dotato di grande valore paesaggistico ed archeologico. Inoltre, viste le richieste, il sindaco Antonio Pasotti ha consentito ai Cittadini 5 stelle di riprendere la seduta con una webcam che produrrà un audio video in streaming, di modo tale che tutti possano seguire in diretto l’assemblea in nome della trasparenza. Ad occuparsi della registrazione è stato Dino Lules del M5S di Bardolino.

Garda roccaTra i punti all’ordine del giorno c’era quello relatico al Parco archeologico naturalistico della Rocca del Garda e con l’approvazione della delibera è stato fatto un importante passo per rendere concreto un progetto che da anni il Comune di Garda cerca di realizzare. Come ha spiegato il primo cittadino, l’intervento avrà l’obiettivo di tutelare, conservare e valorizzare la Rocca. Il sindaco Pasotti ha poi richiamato alla memoria il fatto che la Provincia, il Comune di Garda e quello di Barolino, sul cui territorio in parte il Parco si estende, hanno già sottoscritto un accordo di programma per mezzo del quale si impegnano a portare a termine, offrendo i necessari finanziamenti, il progetto Adelaide 99, diretto dal professor Gian Pietro Brogiolo dell’Università di Padova e dal dottor Luciano Salzani della Soprintendenza archeologica del Veneto.

La Giunta del Comune di Garda nel 2010 aveva chiesto ed ottenuto un contributo dalla Regione per istituire il Parco della Rocca giacché l’istituzione ad opera dei Comuni di parchi naturali è legittimata dalla legge regionale purchè non contrasti con il Piano territoriale regionale di coordinamento. Furono 17.500 i fondi erogati dalla Regione e nel 2012 anche il Comune di Bardolino si era attivato in tal senso. Ora tutto è pronto per dare concretezza ai progetti che mirano a tutelare l’ambiente, pur favorendo al tempo stesso lo sviluppo turistico, trattandosi di una zona che si presta a divulgazioni tecnico scientifiche, didattiche e ad escursioni. Per la realizzazione del progetto verranno chiesti finanziamenti all’Unione Europea.