CONCESIO – “Creatività femminile”, torna l’evento alla 13a edizione

0

Gli assessorati alla Cultura e Pari opportunità di Concesio organizzano la tredicesima edizione di “Creatività femminile” che si terrà da venerdì 12 a domenica aprile. Si parte venerdì 12 alle ore 20,30, nell’auditorium “L. Monchieri”, per la proiezione del film “Anna Karenina”.

13a Creatività femminileSabato 13 aprile, sempre in auditorium, alle 15 sarà inaugurata una mostra di ricamo alla quale parteciperanno otto scuole: “Il filo di Arianna”, “Il girotondo dei fili”, “Il punto d’incontro”, “Scuola di telaio e dell’arte sacra”, “Comitato di solidarietà di San Vigilio”, “Il gruppo missionario”, “Le bambole” e “Creatività in corso”. Alle 16,30, invece, nella palestra delle scuole medie di Sant’Andrea ci sarà un saggio di ginnastica dell’Asd Ritmica Futura con coreografie a corpo libero e con fune, cerchio, clavette e nastri. Un’espressione della creatività femminile attraverso lo studio del movimento corporeo che espone “La bellezza, la forza, l’eleganza”.

Alle 20,30 si torna in auditorium per lo spettacolo “Pret-a-porter” curato dall’Associazione Eva. Domenica 14 aprile, terzo e ultimo giorno di rassegna, si potrà visitare la mostra di ricamo dalle 10 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 20 e nel pomeriggio alle 16, nella palestra delle scuole medie di Sant’Andrea, spazio al saggio di pattinaggio artistico con esibizione di programmi di gara e gruppi country. “Anche quest’anno, e siamo già alla tredicesima edizione, ripresentiamo questa piccola ribalta del genio femminile di Concesio, includendo e valorizzando tante realtà vive del nostro territorio, pur sapendo di non poter riuscire ad avvicinarle tutte.

Le protagoniste di queste giornate – dicono gli assessori Domenica Troncatti ed Enrica Rizzini – operano nei campi più diversi, ma tutte sono unite da un comune denominatore: la voglia di dare libera espressione alle loro emozioni e alla loro sensibilità, che crediamo specifica e irripetibile in quanto legata all’essere donna. Ecco allora la ragione di questi momenti di festa, anche se sappiamo bene che la donna ha soprattutto bisogno di essere riconosciuta per il ruolo insostituibile che ha in tutti i settori della vita quotidiana, famigliare, professionale e pubblica.

LEGGI LA BROCHURE