VALCAMONICA – Rogno grida: “Valcamonica Servizi dei Comuni”

0

Valcamonica Servizi si configura come una società a partecipazione pubblica che ha il compito di erogare forniture a tutti i Comune del comprensorio. Al suo interno, già da tempo si protraggono malumori ed ora il sindaco di Rogno, Dario Colossi, ha deciso di alzare la voce.

V dario.colossi.rogno.vs.valcamonica
Il sindaco di Rogno Dario Colossi

Colossi, detentore di una quota del 7% nel consorzio e socio fondatore dello stessa, in prossimità della chiusura del bilancio 2012 e del rinnovo degli incarichi dirigenziali, ha scritto un documento ufficiale di protesta per manifestare il suo disappunto rispetto alle strategie di gestione con le quali opera Valcamonica Servizi. Il sindaco di Rogno, nel suo scritto, dice di aver perso la pazienza, di essere stanco di essere parte di un Consorzio le cui scelte sono condizionate dalla politica anziché essere prese dai Comuni in veste di azionisti della società.

Altri colleghi condividono le parole di Colossi, stanchi di vedere fondi erogati agli amici degli amici. In modo particolare, il sindaco di Rogno intende fare riferimento ai contributi che vengono elargiti a onlus e cooperative senza una preventiva programmazione, né una fissazione delle linee guida. Nel 2012, ha affermato, la società ha distribuito 100mla euro ad associazioni e piccole realtà senza una logica apparente correndo anche seri rischi, come nel caso di Montecampione, realtà alla quale viene fornita energia elettrica senza le opportune fideiussioni a garanzia.

Colossi ha concluso nel senso che i sindaci devono far sentire la propria voce e riprendere le redini dell’azienda.