MONTICHIARI – Fusione per il settore giovanile, sarà unico dal 2013-14

0

Rivoluzione nella Montichiari calcistica: dalla prossima stagione agonistica 2013/2014 a Montichiari sarà attivo un unico settore giovanile (dai primi approcci con il calcio sino alla soglia della prima squadra), una realtà rinnovata e dai progetti ambiziosi, che potrà contare su una struttura all’avanguardia come il Centro Sportivo Montichiarello.

NEWS0043E’ questa la felice e attesa conclusione degli incontri che sono intercorsi con crescente frequenza tra il presidente del Montichiari, Maurizio Viola, e Gianni Guindani, fondatore e punto di riferimento dell’Accademia Calcio Montichiari, sodalizio che sin dalla nascita si è dedicato in modo specifico proprio al vivaio. Dal prossimo anno, grazie all’accordo raggiunto tra i due dirigenti, non solo i giovani, aspiranti calciatori della zona potranno fare affidamento su un’unica realtà che vuole portare sempre più in alto i colori di Montichiari, ma avranno la non trascurabile opportunità di unire il meglio delle qualità delle due società: “Sin dall’inizio del nostro progetto – spiega il presidente rossoblù Maurizio Viola – abbiamo voluto dedicare un occhio di riguardo al settore giovanile e fare proprio di questa realtà una colonna fondamentale di tutto il nostro cammino.

Grazie anche alla stretta collaborazione che si è instaurata con l’Amministrazione Comunale, abbiamo a disposizione un impianto come Montichiarello che rappresenta la base ideale per gli allenamenti e le partite dei nostri ragazzi. Visto che sul territorio esiste un altro sodalizio che a sua volta si impegna in modo molto particolare a livello giovanile, abbiamo pensato di unire le forze. In un periodo di notevoli difficoltà economiche come quello che stiamo attraversando, l’idea di unire le competenze e le risorse, evitando al tempo stesso inutili dispersioni, può rappresentare il sistema vincente per costruire qualcosa di importante, sia sotto il profilo dell’insegnamento ai giovani che per una formazione di qualità di quelli che potranno essere i calciatori del futuro”.

Una collaborazione che viene accolta con soddisfazione anche da Gianni Guindani, che già in passato ha maturato un’esperienza con il Montichiari prima di maturare l’idea di far nascere l’Accademia: “Unire le forze per dare vita ad un polo in grado di rappresentare un vero e proprio centro di formazione per i giovani è un’idea che, soprattutto in un periodo come quello che stiamo attraversando, può essere definita vincente – conferma lo stesso Guindani, che con l’inizio della prossima stagione diventerà anche il direttore del Centro Sportivo Montichiarello – In questo modo, tra l’altro, i tesserati potranno contare in un colpo solo su un impianto sportivo efficiente e all’avanguardia, sull’esperienza di chi praticamente da sempre si dedica con passione al settore giovanile e sull’organizzazione e sulla competenza di quello che diventerà un vivaio che vuole essere all’avanguardia non solo per Montichiari e la provincia di Brescia, ma per una zona ben più ampia del Nord”.

Dopo tanti contatti e programmi sempre più definiti, dunque, l’attesa decisione è maturata e dal prossimo anno tutte le squadre giovanili confluiranno nell’unica bandiera del Montichiari con il preciso scopo di condurre sempre più in alto i colori della comunità monteclarense e di mettere a disposizione dei propri tesserati (che così facendo raggiungeranno cifre molto importanti pure dal punto di vista numerico) elementi che possono fare la differenza come la professionalità, l’esperienza e un impianto che ha tutte le carte in regola per permettere ai giovani di crescere e di divertirsi.