BRESCIA – Il Pcb del Caffaro va in tv, M5S difende il prof. Ruzzenenti

0

Ho ricevuto e letto con attenzione la lettera inviata a tutti i candidati a sindaco dal prof. Marino Ruzzenenti. Nella mia esperienza all’interno del MeetUp Amici di Beppe Grillo Brescia e poi, del MoVimento 5 Stelle Brescia – si legge in una nota diffusa dalla candidata portavoce del Movimento, Laura Gamba – ho avuto modo di toccare con mano la passione e indipendenza del prof. Ruzzenenti e la sua pervicacia nel continuare a fare ricerca e studio sul tema Caffaro e a battersi (insieme ad altri ambientalisti, medici, tecnici, comitati, associazioni e semplici cittadini) per sensibilizzare tutti bresciani sulla reale portata del dramma Caffaro, arrivando persino in Commissione Europea.

CaffaroE’, purtroppo, evidente, che la popolazione non in tutti questi anni non è stata adeguatamente informata: nel servizio di “Presa Diretta” si vedevano bambini giocare nei prati infestati dal Pcb o dalle diossine, sotto gli occhi delle madri,  inconsapevoli vittime di un modus operandi che confonde la verità e la chiarezza con l’allarmismo. La trasmissione televisiva andata in onda lo scorso 31 marzo – continua il comunicato – va, giustamente, considerata come una scossa allo stato di torpore decennale nel quale tutti i bresciani (e non solo quelli residenti immediatamente a ridosso dell’area), sono stati lasciati da pubblica amministrazione, che ha preferito ignorare o minimizzare il problema piuttosto che adoperarsi per studiare ogni possibile soluzione.

Come definire, altrimenti, la scelta di non verificare scrupolosamente il rispetto della misera ordinanza sindacale semestralmente rinnovata per mera formalità? A proteggere i pericolosissimi terreni contaminati nessuna rete. Nessuna transenna. Nessun segno che costringa a vedere il problema. Ciò detto, mi associo a Marino Ruzzenenti nel considerare questa “scossa” una vera e grande opportunità per affrontare questo disastro insieme, senza bandiere, senza distinzioni di appartenenza ideologica a questo o quello schieramento politico, ma con l’unico obiettivo di risolvere il problema. Posso dire – conclude – a nome del MoVimento 5 Stelle di Brescia, che il percorso e le proposte avanzate nella lettera inviataci, sono l’unica strada realmente percorribile. Partiamo da qua. Tutti insieme. Do la mia parola: noi ci saremo.