MALCESINE – Bocciati in Regione i fondi per il Centro Polio, è scontro

0

Il Consiglio Regionale non ha dato il via libera all’emendamento di Bonfante, né a quello di Bassi per portare fondi alle casse della struttura; emendamenti di cui si è resa promotrice l’Associazione interregionale disabili motori (Aidm). Bocciati, quindi, i finanziamenti per il Centro Polio di Malcesine.

Malcesine Centro Polio
Il Centro Polio di Malcesine

In modo particolare, il primo emendamento, firmato da un esponente del Pd, proponeva un finanziamento di 500mila euro; il secondo, firmato dalla Lega Nord, di 100mila euro per tre anni. Nei giorni scorsi Venezia non ha manifestato alcuna volontà di preservare il Centro Polio, struttura che, oltre ad essere un importante riferimento a livello sanitario nazionale, è in grado di coprire le emergenze sanitaria di un’area ad alto afflusso turistico, quella cioè dell’Alto Garda.

Secondo Bonfante la scelta adottata ha confermato lo scontro in atto nella maggioranza e all’interno del Caroccio. Le ripercussioni in ambito sanitario saranno ineludibili. Il consigliere regionale della Lega Nord Andrea Bassi, invece, è più possibilista, nel senso che s’è detto convinto del fatto che la questione verrà presto riaffrontata e si approderà ad un esito diverso. Ha precisato che non si può prescindere dall’esigenza di salvaguardare la struttura, giacchè rinunciare alla stessa sarebbe, a suo parere, una scelta ‘miope e ingiustificata’.

Il presidente dell’Aidm, Roberto Bassi, pur non condividendo le ragioni alla base della scelta della Regione, commentata con amarezza, ha ringraziato i firmatari degli emendamenti. Ha poi preso atto del fatto che la Regione, con la bocciatura dei finanziamenti, ha ignorato le richieste avanzate da sei sindaci veronesi, dall’associazione albergatori e dalla Conferenza dei Sindaci.