GARDA – La stagione turistica parte in sordina: colpa di maltempo e crisi

0

Un avvio di stagione magro quello di quest’anno: le prenotazioni sono in ribasso ed il tempo, tra pioggia, freddo e neve, di certo non aiuta.

Garda turismoPaolo Rossi, il presidente di Federalberghi Lombardia, ha definito il ponte pasquale 2013 come il più difficile degli ultimi anni. Oltre al maltempo, anche la crisi economica nella quale l’Italia versa e il quadro istituzionale incerto contribuiscono a far prognosticare una Pasqua in sofferenza per gli operatori turistici. Si conferma poi la tendenza del 2012, quella cioè che registra un calo dei turisti stranieri in parte compensato da un incremento dei turisti mitteleuropei.  Le previsioni di Federturismo e Confesercenti prevedono tuttavia un calo di presenze straniere compreso tra il 10 ed il 15%, mentre la propensione degli italiani a trascorrere fuori casa il ponte pasquale si stima si sia ridotta del 5,7% rispetto al 2009.

Nella speranza che il caldo arrivi presto, si auspica che a maggio possa partire a pieno regime la stagione turistica gardesana. Una Pasqua sottotono, ma le bellezze del Garda si rifaranno in quanto ad attrazione turistica nei prossimi mesi.