IDRO – Sei scuole di cucina tornano a sfidarsi nel concorso di Aib

0

Il concorso agroalimentare caseario dell’Associazione Industriale Bresciana è ai nastri di partenza per la quinta edizione. L’iniziativa, promossa dalle aziende associate del settore, si pone l’obiettivo primario di creare un ponte fra scuola e impresa, stimolando la realizzazione di proposte culinarie innovative e migliorando la conoscenza dei prodotti del territorio e della cucina nazionale.

Aib CanossaGli allievi delle scuole provinciali di formazione professionale per il settore alberghiero e della ristorazione – il C.F.P. Canossa di Bagnolo Mella, il C.F.P. Canossa e l’IPSSAR “A. Mantegna” di Brescia, l’IPSSAR “C. De’ Medici” di Desenzano, l’IIS “V. Dandolo” di Bargnano di Corzano e l’IIS di Vallesabbia “G. Perlasca” di Idro – si confronteranno in un’appassionante competizione culinaria, nella quale dovranno convincere una giuria di esperti formata da imprenditori del settore alimentare e professionisti della ristorazione.

I pranzi dei giurati negli istituti sono previsti in queste date: 4 aprile (Idro), 16 e 18 aprile (Brescia), 2 maggio (Desenzano), 7 maggio (Bargnano di Corzano) e 9 maggio (Bagnolo Mella). La giuria sarà guidata dal presidente del settore  agroalimentare caseario di Aib Mauro Esposto (Golden Food). Gli altri esperti che lo affiancheranno sono Franco Alessi, chef  e “Discepolo di Escoffier” nel ruolo di tecnico di cucina, Ermes Cantera maître del ristorante l’Albereta di Erbusco, di G. Marchesi come tecnico di sala, Fausto Zanardelli chef e Anna Vaglia dell’associazione italiana sommeliers (Ais) in qualità di sommelier.

Ad essi si aggiungeranno, per ogni pranzo, diversi imprenditori iscritti ad AIB. “Dopo l’esperienza più che positiva di questi anni, tutti coloro che abbiamo interpellato, professionisti e imprenditori, hanno aderito con entusiasmo, e li ringrazio di cuore. Anche le scuole non si sono fatte pregare e con l’avvicinarsi delle sessioni c’è un gran fermento tra ragazzi e insegnanti. Tutto questo mi conforta, significa che stiamo andando nella giusta direzione” commenta Mauro Esposto. Per questa quinta edizione si è pensato di dedicare una particolare attenzione alle proprietà nutrizionali e benefiche del cibo e all’aspetto salutista della dieta mediterranea che strizza l’occhio ai temi di Expo 2015.

La cerimonia di premiazione, che si svolgerà il 17 maggio, assegnerà agli istituti scolastici un contributo finanziario per l’acquisto di materiale didattico, messo in palio dal settore di Aib. Inoltre, è previsto un premio speciale per la ricetta in assoluto più apprezzata dai giurati. Entro la fine dell’anno sarà messa in calendario la sfida finale, che avrà luogo in una scuola della provincia di Sondrio, con i vincitori dell’analogo concorso bandito dalla Confindustria valtellinese.