VALTROMPIA – L’alta valle alla Provincia: “Le strade sono piene di buche” (video)

0

E’ un appello spinto dalla rabbia e dalla reazione di essere poco considerati quello lanciato dai sette sindaci dell’alta Valtrompia, da Tavernole a Collio, che dalla sala consigliare del municipio di Tavernole, in piazza Martiri dalla libertà, hanno fatto una richiesta: sistemare la strada provinciale Sp 345 e quelle comunali. Il destinatario diretto del richiamo è Palazzo Broletto che, secondo i primi cittadini, risponde sempre con cortesia alle richieste, ma poi in concreto realizza poco. Al tavolo erano presenti, da sinistra verso destra come si vede nella foto, il sindaco di Bovegno Tullio Aramini, quello di Lodrino Iside Bettinsoli, di Marmentino Gabriele Zanolini, di Collio Mirella Zanini, il padrone di casa Andrea Porteri, il primo cittadino di Irma, nonché assessore ai Lavori pubblici in Comunità montana della Valtrompia Mauro Bertelli e il sindaco di Pezzaze Sergio Richiedei.

Buca3La protesta è rivolta alle strade ridotte come groviera da pioggia e neve abbondante caduta in inverno e che hanno lasciato i segni più evidenti tra buche e vere e proprie voragini. Un problema segnalato e denunciato soprattutto dai cittadini e automobilisti che ogni giorno passano nella zona, in alcune situazioni chiedendo anche il risarcimento di danni (tre casi a Tavernole) per ammortizzatori che saltano e gomme che si bucano. “Le persone per prime vengono dai sindaci a lamentarsi perché siamo il punto di riferimento più vicino – dicono in coro – ma quelle denunce devono essere fatte alla provincia responsabile della manutenzione della strada”. “Siamo stanchi di una situazione che penalizza noi, i nostri cittadini e il turismo diretto all’alta valle – commenta il sindaco di Tavernole, Andrea Porteri – perché abbiamo parlato, ci siamo confrontati e abbiamo scritto alla provincia, ma ora vogliamo i fatti”.

Buca2Sull’argomento è stata già sollecitata l’assessore ai Lavori pubblici del Broletto, Mariateresa Vivaldini, destinataria di una lettera (che alleghiamo alla fine dell’articolo) dell’assessore in Comunità montana Mauro Bertelli. “Tramite il presidente Bruno Bettinsoli abbiamo chiesto alla Vivaldini di intervenire rapidamente, anche se sappiamo la scarsità di risorse cui sono soggette tutte le amministrazioni e spesso siamo noi a dover intervenire sulle nostre strade prima di aspettare aiuti esterni”. A lamentarsi, però, sono anche i sindaci di Pezzaze e Marmentino sulla situazione di degrado della strada a Lavone e al confine con Irma, tenendo conto che proprio sulla zona si accenderanno i riflettori il 13 aprile per il passaggio della corsa Rally 1000 Miglia.

Secondo i piani, però, gli interventi per sistemare le vie si faranno a breve non appena smetterà di piovere e nevicare per mettere in sicurezza quelle più pericolose, soprattutto entrando a Collio, mentre a giugno nella gara d’appalto da oltre 1 milione di euro della Provincia, ci saranno alcuni miglioramenti diretti sulla Sp 345. Un appello accorato, oltre la volontà di vedere l’alta valle più rispettata e valorizzata, arriva dal primo cittadino di Collio, Mirella Zanini, visto che è il punto di accesso per gli sciatori che qui soggiornano negli hotel e chalet e salgono al Maniva. “E’ inutile fare investimenti e rischiare con le fonti private se poi la parte pubblica non interviene a dovere – ha detto – e avvilente vedere la propria immagine circolare su Facebook in modo negativo”.

LETTERA INVIATA ALLA PROVINCIA

GUARDA IL VIDEO SULLA NOSTRA WEB TV