BRESCIA – Tre arresti e una denuncia per furti, droga e postina “furba”

0

Ieri, lunedì 25 marzo, i carabinieri di Brescia hanno arrestato tre persone e ne hanno denunciata un’altra a piede libero. Quelli di Nave, dopo una mirata attività investigativa, hanno arrestato un italiano di 59 anni, pregiudicato, residente a Bovezzo, sottoposto a sorveglianza speciale di p.s., con obbligo di dimora nel comune di residenza, per violazione degli obblighi imposti dalla misura di prevenzione. L’arrestato, di fatto, è stato fermato dai militari a Brescia a bordo di un’auto condotta da un albanese.

Carabinieri BresciaA Rovato, con il Nucleo Operativo e Radiomobile di Chiari, i militari durante un servizio di controllo del territorio hanno arrestato due marocchini di 59 e 46 anni, residenti a Carpenedolo, per furto di sei grosse valigie, diversi capi di abbigliamento e varia bigiotteria. Gli stranieri hanno trovato un’azienda di abbigliamento e accessori, sequestrata nell’ambito di un’inchiesta giudiziaria, e dopo aver sfondato una recinzione metallica collegata al capannone sede della ditta, per consentire l’accesso a un furgone e divelto i sigilli su una porta, sono entrati impossessandosi della merce. Il pronto intervento dei carabinieri ha permesso di bloccare i malviventi e trarli in arresto.

A Collio, dopo una mirata attività investigativa, è stata denunciata in stato di libertà una donna di 45 anni di Bovegno, per peculato, la quale, portalettere in un ufficio postale della zona, in più occasioni aveva approfittato dell’auto di servizio per svolgere attività personali. Infine per quanto riguarda i controlli sul territorio disposti per contrastare il fenomeno dello spaccio degli stupefacenti, a Ghedi i carabinieri, durante un evento musicale nella discoteca Florida, hanno segnalato, come assuntori di sostanze stupefacenti, sette giovani trovati in possesso di 0,7 grammi di ketamina, 2 grammi di ecstasy, 9,7 grammi di marijuana e 2 grammi di hashish.