LONATO – Comitato Parco Colline Moreniche: linee per il triennio

0

In data 16 Marzo, presso l’Abbazia di Maguzzano, s’è tenuta la consueta Assemblea annuale del Comitato Parco Colline Moreniche del Garda.

gARDA COMITATO COLLINE MORENICHEArgomento principale dell’incontro è stato il rinnovo delle cariche sociali per il prossimo triennio, con la riconferma a presidente del Prof. Emilio Crosato (Castellaro Lagusello-MN) e la nomina in qualità di vicepresidenti della Prof.ssa Costanza Lunardi (Lonato-BS) e del Signor Manlio Bompieri (Peschiera del Garda-VR). La carica di Segretario e Tesoriere è stata rinnovata al Sig.Gabriele Lovisetto (Desenzano-BS). La squadra costituitasi risulta omogeneamente appartenente alle tre Province dei 40 Comuni che rientrano nell’organismo e che ha negli scopi statutari la tutela, la salvaguardia e la valorizzazione del territorio delle Colline Moreniche del Garda.

Sono quindi state esposte le principali azioni che hanno visto, e vedranno, protagonista in prima linea il Comitato, tra cui:

– la costituenda Riserva Naturale e Parco Lacuale di Manerba del Garda

– la procedura in fase di approvazione per la nascita del P.L.I.S. (Parco Locale d’Interesse Sovracomunale) della Valtenesi

– la possibile realizzazione di un P.I.L. (Parco d’Interesse Locale) sui monti Mamaor e Vento di Valeggio sul Mincio

– la richiesta dell’applicazione, formulata nel 2008, del vincolo storico dell’area dell’antico confine

monastico dell’Abbazia di Maguzzano, sollecitata anche in funzione del recente tentativo edificatorio

– la contrarietà alla realizzazione della Linea di Alta Velocità che causerebbe un grande danno ambientale ed economico alle attività enologiche e vinicole del Lugana

– la contrarietà alle edificazioni di forte impatto ambientale e socioeconomico che sono in fase di attuazione o progetto a Peschiera (Lago del Frassino), a Lonato (Valsorda), a Polpenazze (Picedo), a Lazise (progetti per oltre 300.000 m3 edificatori) e Desenzano (Tassere e Grezze)

Infine s’è parlato del “Consorzio delle Colline Moreniche del Garda”, che si andrà ad attuare prossimamente in una forma associativa che consenta ad istituzioni, amministrazioni comunali, istituiti scolastici, associazioni e consorzi di produttori, imprenditori agricoli, organizzazioni turistiche e singoli cittadini di raggrupparsi sotto un unico ente, per esprimere con maggior forza quei principi fondanti che si basano sulla protezione e valorizzazione del Lago di Garda e delle colline moreniche.

La quota associativa annuale è stata mantenuta, per il 2013, in 15 euro per i Soci e in 50 euro per le Associazioni. Dal 2014 interverrà una leggera modifica e si passerà a 20 euro per i Soci e 60 euro per le Associazioni.