DESENZANO – Appalti dell’ospedale: aperto un fascicolo

0

L’ex direttore sanitario dell’ospedale di Desenzano del Garda, Mara Azzi, è iscritta nel registro degli indagati presso la Procura di Brescia. Il reato ascrittole è quello di abuso d’ufficio: in modo particolare, in riferimento a fatti risalenti al 2009, la Procura di Brescia ha aperto un fascicolo per presunti appalti fantasma, relativi alle sale operatorie della struttura sanitaria desenzanese.

Indagati anche alcuni suoi colleghi, come Adriano Vaini, ex direttore amministrativo dell’ospedale, Giorgio Barbaglio, ex direttore sanitario, e Matteo Marcotti, responsabile del procedimento. A loro si contestano alcune delibere relative all’affidamento dei lavori del blocco operatorio.

In modo particolare, gli inquirenti sospettano che siano state violate le norme che regolano gli appalti pubblici e che le spese siano state fatte lievitare da 5 a 7 milioni di euro. Gli indagati, dal loro canto, hanno esibito la documentazione relativa ai lavori contestati. Ora non resta che aspettare le prossime mosse della Procura per vedere se chiederà l’archiviazione del caso o il rinvio a giudizio degli indagati.