CASTEL MELLA – Al via la raccolta tappi per finanziare i progetti scolastici

0

Dallo scorso anno scolastico l’Associazione Genitori dell’Istituto comprensivo di Castel Mella ha avviato la raccolta di tappi di plastica coinvolgendo tutti gli iscritti (circa un migliaio di studenti) e le loro famiglie. Il progetto, denominato “Un tappo di solidarietà”, aveva come finalità la raccolta di fondi a sostegno di interventi nei paesi in via di sviluppo, in collaborazione con l’Associazione “Insieme”.

tappi plasticaIn un anno, anche grazie alla disponibilità della Dirigente scolastica e degli insegnanti che hanno permesso di posizionare i contenitori di raccolta in tutte le classi, è stato raggiunto un obiettivo di assoluto rilievo come le trenta tonnellate di tappi. Un grande traguardo sia dal punto di vista ecologico che educativo e della solidarietà.

Questo risultato è confermato e presenta un trend ulteriormente in crescita nel corrente anno scolastico, con conseguenti (gradite) difficoltà, anche da parte dell’Associazione “Insieme”, a gestire lo stoccaggio e il trasporto di una quantità così grande di tappi.

Stando così le cose, in accordo con l’Amministrazione Comunale di Castel Mella e il locale Istituto Comprensivo, con l’avvio del nuovo sistema di raccolta differenziata dei rifiuti, che partirà dal prossimo 1 aprile, si è pertanto deciso che la raccolta proseguirà (sia a scuola, con le consuete modalità, sia con la possibilità di riempire i boccioni a casa e di conferirli poi presso punti di raccolta) con il coinvolgimento della Cooperativa Provagliese, che ha vinto la relativa gara di appalto. L’Associazione Genitori di Castel Mella destinerà il ricavato alla realizzazione di progetti scolastici, orientando lo spirito di solidarietà verso la scuola pubblica. Per qualsiasi informazione e per contribuire all’iniziativa è possibile inviare una mail a presidente@genitoricastelmella.it oppure contattare il numero 3201117025, si potranno così ricevere tutte le indicazioni per partecipare a questo bel progetto di generosità che, attraverso un gesto semplice come la consegna dei tappi di plastica che usiamo ogni giorno, si prefigge di costruire qualcosa di bello e positivo per la scuola e per gli altri.