BRESCIA – Cud per i pensionati, intesa con Anmic

0

Pervengono continue richieste da parte di pensionati riguardo al mancato ricevimento del modello Cud da parte dell’Inps. L’istituto – si legge in una nota diffusa dall’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi civili provinciale a firma del presidente Livio Righetto – ha precisato che i moduli Cud non verranno inviati, per l’anno in corso, al domicilio dei pensionati, ma che è stato attivato un numero verde dedicato alla richiesta di spedizione del Cud al proprio domicilio.

L’Anmic ha stipulato un accordo col Patronato di Assistenza Acai di collaborazione volontaria e gratuita per il riconoscimento dello stato di invalidità civile, secondo le direttive Inps, per fornire le informazioni che caratterizzano gli istituti di patronato, per cui provvederà alla richiesta online all’Inps del Cud e alla consegna immediata. E’ necessario che l’interessato fornisca la carta di identità e il codice fiscale. Si ricorda inoltre agli invalidi civili che l’Inps non ha dato inizio all’invio dei modelli Icric (dichiarazione relativa ad eventuali ricoveri gratuiti) e Iclav (dichiarazione riguardante l’attività lavorativa), per cui si presuppone che la data di restituzione all’Inps venga proposta secondo le indicazioni dello scorso anno.