BRESCIA – Contributi su assunzioni ex dipendenti

0

La Direzione Generale per l’Attività Ispettiva del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con Interpello n. 9 dell’8 marzo 2013, in risposta ad un quesito posto dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, ha fornito chiarimenti in merito alla corretta interpretazione dell’art. 8, comma 9 della Legge n. 407/1990, recante la disciplina delle agevolazioni contributive concesse, in presenza di determinati requisiti, al datore di lavoro che effettui nuove assunzioni.

In particolare, la Direzione Generale ritiene che:

– nell’ipotesi di assunzione di ex dipendente licenziato per riduzione di personale, qualora in capo al medesimo lavoratore si siano nuovamente configurati i requisiti di legge, spetti l’intero beneficio previsto;

– in ordine alla possibilità per il datore di lavoro di usufruire delle agevolazioni in esame nel caso in cui assuma nuovamente, dopo alcuni mesi, un lavoratore part-time a 20 ore settimanali, precedentemente dimessosi e per il quale aveva già beneficiato delle agevolazioni medesime, nelle fattispecie realizzatesi anteriormente all’entrata in vigore della Legge n. 92/2012, il beneficio debba essere riconosciuto solo per il periodo residuo rispetto al limite massimo di fruizione dei 36 mesi, ciò in quanto non vi è stata interruzione dello stato di disoccupazione.