BRESCIA – Blitz di Cc e Arpa sulla Ss 42: rifiuti speciali per la variante

0

Blitz dei carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Brescia che ha sequestrato la variante che collega la Ss 42 e l’ospedale di Esine per aver scoperto la presenza di rifiuti speciali nel corso di alcuni servizi pianificati dal comando dei carabinieri per la tutela dell’ambiente diretti dal gruppo di Treviso.

Fonte IlGiorno.it
Fonte IlGiorno.it

I militari di Brescia, comandati dal capitano Alessandro Placidi, dopo un mirato controllo eseguito con il personale dell’Arpa di Brescia, hanno posto sotto sequestro nel Comune di Esine una vasta area di 45 mila metri quadrati relativa alla variante in costruzione che doveva collegare la Ss 42 e l’ospedale camuno del valore di circa 2 milioni di euro.

I militari, dopo aver eseguito il blitz, hanno constatato il tombamento di rifiuti speciali costituiti da detriti da demolizione tra cui fridi di asfalto e pezzi di cemento armato di grosse dimensioni, utilizzati abusivamente per creare il sottofondo stradale del raccordo. La misura cautelare si è resa necessaria in quanto nell’area è stata accertata la presenza di rifiuti speciali, costituenti un pericolo per l’inquinamento ambientale la cui caratterizzazione sarà eseguita dal personale dell’Arpa intervenuta sul posto.

Dopo il sequestro è stata interessata la Procura della Repubblica di cremona. Nei prossimi giorni proseguiranno le indagini da parte dei carabinieri del Noe di brescia per individuare i responsabili e per eseguire gli ulteriori accertamenti tecnici per valutare complessivamente il danno ambientale e le possibili opere di bonifica con l’Arpa di brescia.