NAVE – E’ morto il piccolo Ralph, la madre accusata di omicidio colposo

0

E’ morto domenica scorsa 17 marzo, al centro specializzato San Gerardo di Monza, il piccolo Ralph, il bambino di tre anni nato da una famiglia di origini ghanesi, che alcuni giorni prima di Natale, nella casa di Cortine a Nave, dopo aver mangiato della minestra, aveva avuto sintomi di soffocamento da un boccone tali da portarlo in uno stato di coma durato tre mesi.

Centro San Gerardo MonzaIl piccolo era stato portato prima con urgenza all’ospedale Civile di Brescia in terapia intensiva dove è stato degente per due settimane, poi viste le gravi condizioni è stato trasferito al centro brianzolo dove pochi giorni fa è deceduto. Sulla madre del bambino la Procura della Repubblica di Brescia ha aperto un’inchiesta prima per reato per lesioni, poi convertito in omicidio colposo per presunte negligenze o imprudenze nel suo comportamento verso il piccolo.

Ma la donna, sempre rimasta al capezzale del figlio, con il padre a fare da spola tra Nave e Monza per lavoro, si difende parlando di una tragica fatalità. L’autorità giudiziaria ha disposto l’autopsia sul corpo di Ralph che successivamente verrà trasferito in Ghana per essere sepolto nella terra di origine. E a questo proposito, il Comune di Nave con l’asilo e la parrocchia stanno avviando una gara di solidarietà per permettere di trovare le risorse con cui portare la giovane salma in Africa.