CASTEL MELLA – Gli studenti scendono in piazza per dire no al razzismo

0

Domani sarà la giornata mondiale contro qualsiasi forma di razzismo e di discriminazione.

razzismoL’istituto comprensivo di Castel Mella, in stretta collaborazione con gli assessorati alla pubblica istruzione ed ai servizi sociali della locale Amministrazione Comunale, ha deciso di celebrare questa ricorrenza con un’iniziativa davvero ricca di significato. In effetti gli studenti della Scuola Primaria e Secondaria saranno chiamati condividere un momento di riflessione sulla necessità di favorire e diffondere un maggiore impegno “nella lotta contro ogni tipo di discriminazione come causa primaria di sofferenza di persone, comunità e società”, come ha stabilito nel 1966 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nell’istituire questa giornata.

Gli oltre 350 studenti castelmellesi formeranno un corteo attraverso le vie del paese e si raduneranno, intorno alle 11, in piazza Unità d’Italia, di fronte al Municipio, dove concluderanno questa loro “lezione” così particolare. Una lezione che vuole prendere spunto dal significato della diversità e porre al centro dell’attenzione momenti di grande significato come l’esecuzione della canzone: “Bianchi, rossi, gialli, neri” e la condivisione del simbolo comune, “Noi, cittadini del mondo”, tradotto in differenti lingue e dialetti. Il tutto per una mattinata che rappresenta il culmine delle iniziative che sono state organizzate in questi giorni per ricordare la necessità di un impegno concreto e personale contro il razzismo. In questo senso i bambini della scuola dell’infanzia, che mercoledì 20 assisteranno al cortometraggio: “La cosa perduta”, hanno potuto seguire cortometraggi sul tema realizzati dall’Unicef, ascoltare racconti bulgari e cinesi sul tema e approfondire la problematica grazie agli spunti offerti dal libro: “Arcobaleno non lasciarmi solo”.

Gli scolari della Primaria, invece, si sono dedicati ai film d’animazione (“Azur e Asmar” e Kirikù e la strega di Karabà”), alla lettura del libro “In una notte di temporale” e alla visione del film: “Glory Road”. Gli studenti della Scuola Secondaria, infine, oltre ad analisi, dibattiti, temi ed approfondimenti sul tema, hanno visto il film: “The help”. Un lavoro approfondito e rivolto con grande sollecitudine ad ogni classe, anche per creare una conoscenza più profonda degli alunni stranieri presenti al loro interno. E’ questa la base di un importante discorso che si concluderà con questa manifestazione per le vie del paese che vuole dimostrare appunto che le nuove generazioni sono pronte a cancellare dal futuro ogni forma di razzismo e di discriminazione.