PADENGHE – Innovazione in Municipio: ecco il piano triennale anticorruzione

0

Il Comune di Padenghe sul Garda, in un ottica di innovazione e semplificazione delle pratiche amministrative e di governo,  ha approvato il piano triennale di prevenzione della corruzione, redatto dal Segretario Comunale, dott. Bozzoli Omar, nominato responsabile della funzione stessa. Il piano è stato adottato in virtù di una disposizione legislativa, ma prima delle intese assunte in sede di Conferenza Stato/Provincie/enti locali, necessarie per dare attuazione alla legge.

Padenghe innovazL’Amministrazione Comunale di Padenghe ha deciso di non attendere tale decisione e ha fatto redigere un piano provvisorio al Segretario Comunale. Nel piano anticorruzione tutte le attività a rischio, come autorizzazioni, concessioni, erogazione contributi, affidamenti di lavori, servizi o forniture, concorsi o prove selettive vengono assunte con determinazione amministrativa o deliberazione giuntale o consiliare, nelle quali oltre alla pubblicazione all’albo pretorio, viene riportata la puntuale descrizione del procedimento svolto, richiamando tutti gli atti interni o esterni prodotti per arrivare alla decisione. In questo modo, la massima trasparenza degli atti stessi permette a chiunque di comprendere appieno la portata di tutti i provvedimenti.

Un’altra importante innovazione, questa volta nella direzione della semplificazione, è stata l’attivazione,  attraverso la piattaforma Sister del Ministero dell’Economia e delle Finanze, all’Agenzia delle Entrate, della procedura per la registrazione del primo contratto stipulato “in forma elettronica”.

La procedura non è strettamente obbligatoria, ma dati gli indubbi vantaggi in termini di risparmio di tempo (e quindi di risorse)  il segretario comunale, dott. Omar Bozzoli ha  ritenuto utile attivarla in entrambi i Comuni in cui svolge il suo  ufficio (Padenghe sul Garda e Passirano). E’ stato piuttosto laborioso attivare il sistema, anche per una serie di inconvenienti tecnici non imputabili ai Comuni, ma al sistema stesso. Per installare il programma necessario (UniMod 4.3) ed attivare il sistema di spedizione dei documenti, sia a Padenghe sG che a Passirano, non è stata richiesta l’assistenza di alcun tecnico informatico esterno. I due Comuni sono tra i primi comuni della Provincia ad utilizzare tale tecnologia, che semplifica il lavoro degli uffici e elimina i traferimenti del personale.